Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Due turni sfruttati al massimo per la Goldengas, ma non è ancora finita

L'analisi del coach biancorosso dopo la seconda vittoria della Pallacanestro Senigallia ottenuta in casa contro Giulianova. «Non facciamo calcoli»

Match di basket tra la Pallacanestro Senigallia e Giulianova
Match di basket tra la Pallacanestro Senigallia e Giulianova

SENIGALLIA – Dopo Ortona, anche la formazione di Giulianova cade al palapanzini di Senigallia. Con il doppio turno casalingo sfruttato a pieno dalla Pallacanestro Senigallia, c’è soddisfazione in casa biancorossa perché, qualche errore a parte, il ritmo e la concentrazione sono quelli giusti.

Nel match contro i giallorossi (guarda il VIDEO), la partita è rimasta in bilico solo nel primo quarto con gli ospiti a comandare nel punteggio grazie al tiro dalla lunga distanza. Poi è un monologo biancorosso: Giulianova non trova più il canestro (2/12 da tre punti nei restanti tre parziali) e i soliti Paparella e Tortù ben spalleggiati da un Giacomini ancora in doppia cifra danno il “via” alla fuga della Goldengas, complici i parziali esaltanti del secondo e terzo periodo.

«Nel primo quarto Giulianova ci ha messo in difficoltà col tiro da tre punti costringendoci a inseguirli nel punteggio seppur di poco – spiega coach Stefano Foglietti -. Nel secondo periodo è aumentato il volume della nostra difesa e questo ci ha permesso di prendere il comando, nonostante qualche errore di troppo in attacco, per poi mettere in cassaforte la partita nel terzo periodo. Sono contento per l’ottima prestazione di tutti sia a livello fisico sia a livello mentale. Ora ci aspetta un’altra partita molto importante che è la trasferta di giovedì 8 febbraio a Cerignola».

Settimana impegnativa anche perché domenica 11 si gioca di nuovo al palasport di via Capanna nel derby contro Civitanova Marche, in cerca del riscatto dell’andata. «Oltre ai due punti, fondamentali, mi piacerebbe – continua Foglietti – anche restituire pan per focaccia la prestazione che abbiamo fatto contro di loro nel girone di andata. È stata brutta, ma ci è servita dandoci spunto per vedere cosa fare meglio e cosa modificare per cercare un certo equilibrio in campo».

È una Pallacanestro Senigallia completamente diversa quella che scenderà in campo nelle prossime partite. Complice un certo cambio di mentalità e anche l’innesto di Gurini: «Ci sta dando una grossa mano, specialmente in difesa, commenta il coach biancorosso -. Stiamo passando un buon momento e spero che questo periodo positivo possa durare anche per le prossime due partite che sono fondamentali per il nostro cammino, anche se ancora dobbiamo ragionare match per match perché non sono affatto gare facili e non possiamo fare calcoli».