Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Due allenatori marchigiani in serie A in attesa della Lardini Filottrano

Anche nella prossima stagione Marco Gaspari e Andrea Pistola rappresenteranno la pattuglia dei tecnici marchigiani protagonisti in serie A1 femminile

Marco Gaspari, neo tecnico della Saugella Monza

FILOTTRANO – Mentre cresce l’attesa per decifrare il futuro della Lardini Filottrano, unica rappresentante marchigiana in serie A1 femminile, si conferma la presenza della scuola dei tecnici nostrani al massimo livello.

Da un paio d’anni ormai la categoria degli allenatori marchigiani è rappresentata da Andrea Pistola da Montemarciano e Marco Gaspari da Ancona. Saranno anche nell’annata 2020-21 due dei 16 tecnici che si siederanno sulle panchine di massima serie confermandosi come tecnici di alto profilo.

Nella passata stagione l’ex tecnico della Lardini era a Cuneo dove ha raggiunto l’accordo anche per la prossima stagione. Guiderà una squadra che ha avuto qualche alto e basso condizionata anche dagli infortuni e che sarà verosimilmente molto rinnovata a partire dalla diagonale palleggiatrice – opposto. In regia la società piemontese ha già riportato in Italia l’ex nazionale Noemi Signorile reduce dalle esperienze vincenti prima in Romania poi a Cannes sulla cui panchina è approdato coach Filippo Schiavo.

Per Marco Gaspari reduce da due stagioni a Casalmaggiore, c’è invece la panchina di Monza, società segnalatasi anche in epoca di stop al campionato per voler riportare in palestra le atlete trovando l’avversione di alcune, a partire da un’icona del volley in rosa italiano come Serena Ortolani, moglie del CT Davide Mazzanti, che ha preferito la rescissione del contratto.

«Sono davvero molto felice di arrivare in una realtà ambiziosa come quella del Consorzio Vero Volley» ha commentato l’allenatore della Saugella Monza, Marco Gaspari. «La reputo una grande opportunità, visto che la Saugella Monza ogni anno ha fatto degli step di crescita notevoli. Essere parte di questa struttura e di questo gruppo è una sfida. A me piace avere sfide importanti e per questo sono motivato a cercare di portare il Club più in alto possibile. La curiosità è importante nella vita come nello sport ed il Vero Volley è una realtà moderna che propone tante iniziative innovative che ti permettono di migliorare dal punto di vista tecnico e non solo: un’ulteriore opportunità di tenere la testa sempre aperta».

Nelle parole di Andrea Pistola ci sono gratitudine e carica: «Sono felice e orgoglioso di proseguire la mia avventura a Cuneo. In questo momento così delicato poter iniziare a pensare alla prossima stagione mi dà tanta forza e carica. C’è grande unione di intenti con la società, che desidero ringraziare: siamo consapevoli che il campionato che ci attende sarà assai difficile sotto tanti punti di vista e pronti a fare il massimo per affrontarlo nel miglior modo possibile. Un grazie va anche ai tifosi cuneesi per i numerosi attestati di stima ricevuti; mi auguro di poter contare quanto prima sul loro supporto al Pala UBI Banca, ma sono certo che sapranno starci vicini anche da lontano».

Il tutto accade mentre entriamo nella settimana che avrebbe dovuto essere decisiva sportivamente parlando perché domenica prossima, 9 maggio, si sarebbe dovuto assegnare lo scudetto in gara unica a Trieste e invece la Lega Volley Femminile ha pubblicato le info per richiedere il rimborso del biglietto. Così va la pallavolo ai tempi del coronavirus.