Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Dorico, il bando è pronto: l’Anconitana scalpita per aggiudicarselo

La società del presidente Marconi è pronta al bando di gestione per il rinnovato impianto del Viale della Vittoria. In questo momento l'unica avversaria è la Giovane Ancona del presidente Diego Franzoni

Stefano e Andrea Marconi
Stefano e Andrea Marconi, Copresidenti dell'Anconitana

ANCONA – Il bando per il Dorico è pronto. Dopo il deposito della delibera, avvenuto ieri, giovedì 2 luglio, da parte dell’assessore allo Sport Andrea Guidotti, tra oggi e domani si attende la comunicazione ufficiale dei parametri per la gara. L’Anconitana del presidente Stefano Marconi scalpita per garantirsi l’aggiudicazione così da rendere il rinnovato impianto del Viale della Vittoria la nuova casa delle giovanili biancorosse. Il Dorico rappresenta, inoltre, uno dei punti cardine della politica della famiglia Marconi sin dal momento dell’insediamento avvenuto nell’estate 2020.

Al momento, l’unica avversaria dichiarata dell’Anconitana è la Giovane Ancona del presidente Diego Franzoni e del patron Sergio Schiavoni (ex presidente dell’Ancona). Il club dilettantistico anconetano, che ha già in gestione l’impianto dell’Aspio fino a giugno 2021, aspetta di capire i parametri del bando per comprendere se sarà possibile partecipare gestendo un altro campo.

Nessun altra società ha comunicato la sua partecipazione. Per ora. Intanto, sulla sponda delle giovanili dell’Anconitana ieri e oggi sono stati chiamati a raccolta tutti i baby dorici all’interno del camp biancorosso. I numeri importanti che si prevedono nel vivaio anconetano costringeranno la società del presidente Marconi, oltre al Dorico, a ricorrere anche all’utilizzo di altre strutture sportive.