Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Cus Ancona Pallamano, accordo con Falconara e Chiaravalle

I tre presidenti dei sodalizi, Gianluca Maltoni, Gianluca Giacani e David Francescangeli, concordi nell'individuare in Andrea Guidotti, la persona ideale da investire del ruolo di Direttore Tecnico del settore maschile

La ripartenza dalla pandemia passa attraverso l’unione delle forze. Questo l’eco dall’incontro tra ASD Pallamano Chiaravalle, HC Pallamano Falconara e CUS Ancona ASD.
Ne è scaturito un accordo di collaborazione, favorito sì dalla vicinanza territoriale, ma soprattutto da una visione condivisa di quanto la pallamano abbia bisogno di un progetto serio e capillare, che guardi non solo al breve, ma al medio ed al lungo periodo.

I tre presidenti dei sodalizi, Gianluca Maltoni, Gianluca Giacani e David Francescangeli, concordi nell’individuare in Andrea Guidotti, tecnico di indiscusso valore nazionale, la persona ideale da investire del ruolo di Direttore Tecnico del settore maschile per un progetto che imposti linee unitarie educativo-formative che allenatori, istruttori, dirigenti ed atleti, a partire dai più piccoli fino a chi milita nelle prime squadre, dovranno percorrere. Solo così si può creare quel senso di appartenenza che rende un progetto di crescita pluriennale, l’obiettivo di tutto il movimento.

L’ASD Pallamano Chiaravalle parteciperà al prossimo campionato di serie A2 contando oltre che sulla propria rosa, sull’apporto diretto della conduzione tecnica di Andrea Guidotti e su alcuni atleti del CUS Ancona, l’HC Pallamano Falconara parteciperà al prossimo campionato di serie B guidato dai tecnici Ugo Campanile e Gianluca Giacani con l’integrazione della propria rosa grazie ad atleti del sodalizio universitario, il CUS Ancona indirizzerà totalmente le risorse umane ed economiche al settore giovanile maschile e femminile, intervenendo in modo deciso sulla promozione della disciplina in ambito scolastico ed avrà come squadra “prima squadra” una Under 17 proprio a testimonianza dell’impostazione generale del progetto.

La strada è sicuramente impegnativa e ricca degli strascichi negativi che la pandemia sta lasciando e lascerà per diverso tempo sul territorio e sulle persona, ma la forza di volontà non manca a nessuno degli attori scritturati per un progetto così ambizioso, ma così vicino attraverso lo sport, alla gente.