Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Cus Ancona, Battistini: «A Prato senza guardare la classifica»

Senza portieri e con una lista infinita di giocatori non disponibili causa infortunio il Cus Ancona di Calcio a 5 affronterà il Prato. Parla il tecnico

ANCONA – Senza portieri e con una lista infinita di giocatori non disponibili causa infortunio. Questo il Cus Ancona che domani pomeriggio, sabato 20 novembre, inizio gara ore 16 affronterà il Prato. Partita quella di Prato valevole per la settima giornata nel campionato di serie A2 di calcio a 5. A fare il punto della situazione in casa degli universitari il tecnico Francesco Battistini: «In quasi 30 anni che alleno una cosa del genere non mi era mai accaduta. In settimana ci siamo allenati cercando di limitare al massimo eventuali altri infortuni. Tanti giocatori non saranno disponibili per la trasferta di Prato non tanto per infortuni muscolari dovuti alla preparazione ma per dei traumi rimediati in campo. In questi giorni il nostro fisioterapista assieme al preparatore atletico hanno elaborato un programma per arrivare al meglio a questa partita di campionato. Nonostante le assenze non possiamo di certo piangerci addosso».

Quanto è importante per il Cus Ancona questa trasferta di Prato: «Al momento la classifica dice che è uno scontro diretto con le due squadre che sono separate da un solo punto in classifica. Per quello che ho potuto vedere il Prato anche per la rosa che dispone di certo non merita la posizione che occupa in classifica. Noi dobbiamo andare a Prato pensando che è una partita importante ma non decisiva per quello che riguarda il discorso salvezza. In poche parole scendere in campo liberi da qualsiasi pensiero ben sapendo che è una partita importante come già detto ma che ci sono ancora tante gare da giocare e molti punti da conquistare».

Una cosa è certa mister Battistini dovrà fare a meno di 5 portieri, un paio di over e 3 under che da tempo sono inseriti in pianta stabile con la prima squadra. In settimana il Cus Ancona ha provveduto al tesseramento di Bartolomeo Scarano. «Si tratta di un portiere che già in passato aveva giocato con noi – commenta lo stesso tecnico del Cus Ancona -. Siamo convinti che ci darà una mano anche per il fatto che conosce l’ambiente».