Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Per il Cus Ancona basket femminile nulla da fare a Senigallia

Le ragazze guidate dal tecnico Angelo Crucitti perdono per 63 a 42 contro la Mycicero Basket 2000. «Nonostante la sconfitta maturata in casa niente e nessuno potrà mai mettere in discussione il cammino svolto», spiega in una nota la società dorica

basket
basket

ANCONA – Nulla da fare per il Cus Ancona basket femminile che a Senigallia perde per 63 a 42. Partita quella giocata in casa della Mycicero Basket 2000 valevole per la prima giornata dei playoff promozione. Gara che di fatto è sempre stata nelle mani del Senigallia nonostante l’impegno profuso dalle ragazze guidate dal tecnico Angelo Crucitti.

Una superiorità emersa fin dai primi minuti di gioco grazie anche all’ottima prova fornita da Angeletti e da Dall’Olio che hanno messo in difficolta il reparto difensivo del Cus Ancona. Formazione quella anconetana che ha pagato dazio anche sotto il punto di vista fisico nonostante il rientro in campo dopo un infortunio della Montecucco. Nell’altra gara del girone, lo Spello è andato ad espugnare per 62 a 58 il campo dello Spoleto.

«Nonostante la sconfitta maturata in casa del Senigallia niente e nessuno potrà mai mettere in discussione il cammino svolto dal Cus Ancona nell’arco della stagione regolare. Basti pensare che questa squadra è stata allestita all’ultimo istante con il rischio di rimanere fuori dal campionato di serie C umbro marchigiano. I risultati ottenuti sul campo e le tante vittorie portate a casa hanno dato ragione sia al tecnico Angelo Crucitti che alle ragazze del cus Ancona. Ora attorno a questa squadra risultati a parte si è creato un certo entusiasmo il che significa che il seme gettato in mezzo a tante difficoltà ha dato i risultati sperati. Nessuno infatti avrebbe scommesso su questo Cus Ancona capace di raggiungere i playoff promozione assieme a Senigallia, Spoleto e Spello. Di queste quattro squadre solo una potrà festeggiare il salto di categoria», spiega in una nota la società.

Che prosegue: «Conti alla mano tutto è ancora possibile per il Cus Ancona che orà dovrà cercare di sfruttare al meglio le prossime tre gare che si disputeranno all’impianto dei Salesiani contro Spoleto, Spello e Senigallia per poi fare visita allo Spoleto e allo stesso Spello. Con la testa libera da qualsiasi pressione le possibilità di risalire la china di certo non mancano anche se la classifica al momento sembra penalizzare il Cus Ancona».