Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Cucine Lube ha una serata da Champions

In attesa che riparta la SuperLega la squadra di De Giorgi ha un importante appuntamento europeo alle 18 contro i polacchi dello Zaksa. Il ritorno tra 7 giorni in Polonia

Marco Falaschi, palleggiatore, ex di turno

CIVITANOVA M. – L’attesa è finita e la Cucine Lube Civitanova riassapora il gusto del match importante. Juantorena e compagni se la vedranno con i polacchi del Grupa Azoty Zaksa Kedzierzyn Kozle nell’andata dei Quarti della CEV Champions League in programma alle 18 all’Eurosuole Forum con diretta tv sia su Rai Sport che su Sky Sport Arena. Dirigono gli arbitri Epaminondas Gerothodoros (Grecia) e Milan Rajkovic (Croazia).

I cucinieri sono detentori dell’ultimo trofeo e raggiungono almeno la semifinale da 7 edizioni consecutive. La Lube è arrivata alla qualificazione dopo aver chiuso al secondo posto la Pool B, mentre i Campioni di Polonia dello Zaksa hanno vinto la Pool A.

La gara di ritorno è in calendario mercoledì 3 marzo sempre alle 18 in terra polacca. L’avversario di giornata è in ottima forma. Dominatore del campionato polacco, allenato dal tecnico Nikola Grbic che sia da giocatore che da coach non ha mai fatto sconti alla Lube, ha in squadra elementi di sicuro vale a partire dall’esperto palleggiatore francese Toniutti e dal libero Zatorski.

Il quadro dei Quarti di Finale è completato da:

Leo Shoes Modena – Sir Sicoma Monini Perugia 3-0 giocata martedì

PGE Skra Belchatow (POL) – Zenit Kazan (RUS)

Berlin Recycling Volleys (GER) – Trentino Itas (si gioca giovedì)

Marco Falaschi, palleggiatore della Cucine Lube Civitanova è l’ex di turno come lo è coach De Giorgi che ha allenato lo Zaksa per due stagioni: «Ho un bellissimo ricordo della mia esperienza allo Zaksa – dice Falaschi – e parliamo di un Club molto organizzato. Trovai Andrea Gardini allenatore. Perdemmo la Finale Scudetto con lo Skra, ma centrammo la Final Four di Champions League. A eliminarci fu proprio la Lube. Anche ora seguo il volley polacco e so con certezza che stiamo per affrontare un gruppo tosto, magari inferiore a noi fisicamente, ma con ottime doti tecniche. Toniutti è un regista di fascia altissima, Sliwka è uno schiacciatore molto intelligente che spreca pochi palloni, i centrali sono di caratura internazionali e il libero Zatorski ha un grande talento. Non è un caso se stanno stravincendo in Polonia e sono passati da primi del Pool A. Sarà una doppia sfida molto impegnativa».