Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Il Covid non dà tregua alla Ristopro Fabriano: sono ancora 14 i positivi

Dopo due settimane dall’esplosione del “focolaio” all’interno del gruppo squadra, soltanto un elemento si è “negativizzato”. Si va verso il rinvio di altre partite

La "palla a due" dell'ultima partita giocata dalla Ristopro Fabriano quindici giorni fa (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – A distanza di due settimane dall’esplosione del “focolaio” di Covid-19 all’interno del gruppo squadra della Ristopro Fabriano (basket, serie B), risultano essere ancora 14 i positivi tra squadra e staff. 

Dei dieci tamponi molecolari di controllo effettuati ieri (mercoledì 7 aprile), infatti, soltanto uno è risultato “negativo”, gli altri nove sono ancora “positivi”. Mentre cinque elementi non hanno fatto il “tampone” ieri perché manifestavano ancora alcuni sintomi: per loro (come per gli altri nove che dovranno rifarlo) l’appuntamento con il test molecolare è fissato per la settimana prossima.

Cinque elementi che erano in “quarantena” preventiva senza sintomi, invece, sono stati “liberati” nel fine settimana passato, trascorsi i dieci giorni e con tampone negativo. 

In totale, infatti, all’inizio erano ben 20 i soggetti coinvolti nel focolaio della Ristopro Fabriano, esploso il 24 marzo immediatamente dopo il match vinto con l’Antenore Energia Padova. 

Vista la situazione di “positività” che ancora coinvolge la stragrande maggioranza di squadra e staff fabrianese, si va verso l’ufficializzazione del rinvio della partita dell’11 aprile con la Tramarossa Vicenza. Era già stata rinviata la partita del 28 marzo con la Goldengas Senigallia.

Insomma, una situazione davvero complicata per la Ristopro Fabriano, che rischia di veder compromessa una stagione in cui – al momento del focolaio – era solitaria al vertice della classifica e reduce da otto vittorie di fila.