Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Coronavirus, il 4 maggio scattano gli allenamenti individuali

Con il nuovo Dpcm per i runners si può riprendere l'attività naturalmente facendo attenzione a tutte le disposizioni. Ancora in attesa di riprendere la preparazione di squadra

Runner
I runner possono tornare ad allenarsi dal 4 maggio

ANCONA- Con il nuovo Dpcm pronunciato nei giorni scorsi dal premier Giuseppe Conte, dal 4 maggio tornerà la possibilità di fare attività sportiva individuale. La notizia è molto positiva per i nostri campioni, come ad esempio Gianmarco Tamberi, Simone Barontini e Giorgia Speciale giusto per citarne alcuni, che potranno riprendere il loro percorso di allenamenti outdoor, con tutte le precauzioni del caso. Sulla scia di questo anche i runner, gli amanti della bicicletta o semplicemente del trekking e delle passeggiate si apprestano a tornare all’aria aperta.

Le regole sono molto chiare. Per chi fa attività sportiva insieme ad altri la distanza da rispettare è quella di due metri e, se possibile, anche maggiori. Obbligatoria e tassativa la mascherina per muoversi, il cui uso è ritenuto condizione fondamentale in questa fase due. Non c’è tuttavia l’obbligo nella corsa, ma ogni regione dovrebbe esprimersi a riguardo. Per quanto riguarda i parchi è confermata l’apertura ma la gestione è affidata esclusivamente ai sindaci che ne disciplineranno gli ingressi. La cosa fondamentale sarà quella di non creare assembramenti di alcun tipo.

Per gli sport di squadra, professionisti o rilevanza nazionale, si dovrà aspettare necessariamente il 18 maggio ma non è escluso che le autorità governative possano esprimersi anche nei prossimi giorni per chiarire gli aspetti. Intanto vanno verso l’annullamento la maggior parte delle manifestazioni estive, compresi i tornei di calcio a 5 disseminati per la provincia di Ancona.