Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Coppa Marche: nella valmisa sorride solo l’Ostrense

L'Audax cede 2-6 con il Cerreto d'Esi; il Casine perde 5-1 contro la Nuova Ottrano ’98 mentre il Monserra subisce il poker del Falconara. A Ostra invece i padroni di casa s'impongono sul Real Fabriano

calcio a 5, calcetto
calcio a 5, calcetto

SENIGALLIA – Non è iniziata nel migliore dei modi l’avventura di Coppa Marche 2018/19 per le squadre di calcio a 5 della valmisa. La competizione regionale iniziata nella serata di venerdì 7 settembre ha visto infatti vincere solo l’Ostrense C5, mentre Audax, Casine e Monserra hanno dovuto cedere il passo agli avversari. Il tutto in attesa che giochi lunedì 10 la quinta formazione locale, l’Arcevia.

Via dunque alla partita di andata valida per i 32esimi di finale della Coppa Marche 2018/2019 di serie C che conta 64 formazioni marchigiane di calcio a 5 tra C1 (14 squadre tra cui l’Audax 1970 Sant’Angelo), C2 (42 squadre tra cui l’Ostrense C5 e l’Avis Arcevia 1964) e 8 di serie D (tra cui Casine e Monserra).

La formazione senigalliese di calcio a 5 guidata da Diego Petrolati ha dovuto arrendersi sotto i colpi del Cerreto d’Esi C5. Nonostante il primo tempo abbia visto le due squadre fronteggiarsi in un certo equilibrio (2-3 per gli ospiti), il Cerreto dilaga nella seconda frazione. Finisce 2-6, con Senigallia che dovrà faticare parecchio sabato 15 settembre – partita di ritorno – per recuperare il divario.

Dato il rinvio del match dell’Arcevia con il 1995 Futsal Pesaro a lunedì 10, passiamo quindi alla sfida tra l’Ostrense Calcio a 5 e il Real Fabriano. Al palaMatteotti il primo tempo è finito 2-1 per i padroni di casa con Pierpaoli ed Eugenio Balducci (prima esperienza a Ostra dopo anni a Corinaldo) che recuperano uno sfortunato autogoal. Nella seconda parte di gara Giacomini, Frattesi e ancora Balducci permettono alla formazione di C2 di prendere le distanze. Il ritorno si giocherà a Fabriano il 14 settembre.

Anche tra Nuova Ottrano ’98 e Casine il match di ieri sera è finito con il risultato di 5-1. Il Casine reduce da una stagione non proprio positiva terminata con la retrocessione in D ha provato a reggere il passo dei padroni di casa che sono andati in vantaggio per 2-1 nel primo tempo. I successivi minuti giocati al palasport di Filottrano hanno mostrato la differenza tra le due formazioni. Anche in questo caso il ritorno si giocherà il 14 settembre, alle 21:45 a Ostra.

Infine, anche il Monserra ha dovuto alzare bandiera bianca. Presso l’impianto di Castelferretti il Città di Falconara ha inferto quattro colpi letali per la formazione di Serra de’ Conti. La prossima sfida sarà sempre venerdì 14 settembre alle 21:30 alla palestra comunale di via Martorello.