Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Coppa Italia LnP, Lardinelli: «Siamo molto soddisfatti. E se il meteo ci avesse aiutato..»

L'amministratore unico dell'Aurora Jesi traccia un bilancio delle Final Eight disputate in città e a Fabriano, ringraziando quanti hanno consentito di far sentire a casa squadre avversarie e addetti ai lavori

I festeggiamenti di Tortona per la vittoria della Coppa Italia

JESI – «Tutto è andato bene, la manifestazione è stata bellissima. Peccato solo per il meteo». Altero Lardinelli, amministratore unico dell’Aurora Jesi, traccia un bilancio della Coppa Italia di serie A2 e di serie B, disputata in città e a Fabriano, e conclusasi ieri con le vittorie di Omegna e di Tortona.

Altero Lardinelli, amministratore unico dell’Aurora basket

Una festa del basket, pesantemente caratterizzata, purtroppo, da neve, gelo e successivamente pioggia. Basti pensare che era stata prevista una tensostruttura enorme al di fuori dell’Ubi Banca Sport Center alla quale si è dovuto rinunciare poche ore prima della prima palla due, ricollocando solo alcune delle attività previste all’interno dello stesso palas.

«La manifestazione è andata molto bene, peccato per il tempo che ha reso tutto molto, molto difficile – afferma Lardinelli -. Abbiamo ricevuto i complimenti sull’organizzazione da parte di tanti addetti ai lavori, oltre a quelli della Lega Pallacanestro e della Federazione Italiana Pallacanestro. Ringrazio di cuore tutto lo staff che si è prodigato nel risolvere una marea di problemi, legati principalmente al meteo. Negli ultimi due giorni, a causa neve, abbiamo dovuto rivedere completamente l’evento, poi abbiamo avuto cali di corrente, è successo di tutto, insomma. Ricordo solo che, mentre stavamo per accendere i riflettori, vi erano autostrade chiuse, ferrovie in forte difficoltà, mezzo metro di neve lungo le carreggiate, trasformatosi rapidamente in gelo. Siamo però riusciti a far sentire tutti a casa propria, staff delle società sportive e tifosi, che hanno tanto apprezzato le due città, le loro bellezze culturali e le eccellenze enogastronomiche. Alberghi e ristoranti hanno fatto ottimi affari. Devo pertanto ringraziare i due Comuni per il lavoro svolto e la regione. Se il meteo fosse stato un po’ più clemente avremmo avuto tanta più gente. Peccato, inoltre, che il pubblico jesino, pur condizionato fortemente dal maltempo, non abbia colto appieno l’importanza di questo evento per la città e per la regione».