Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Volley, Cucine Lube sei in finale scudetto

Terza vittoria consecutiva per la squadra di Blengini che vince nettamente a Trento e stacca il pass per la finale contro la Sir Safety Perugia. Quarta finale scudetto consecutivo per il club che ora fa paura. Juantorena mvp

La Lube è in finale scudetto

CIVITANOVA M. – È ormai definitivamente passata la nottata in casa Lube. Dopo i malumori nello spogliatoio che hanno portato all’avvicendamento tecnico e dopo il Covid, la Cucine Lube ha ripreso la marcia spedita e ora fa davvero paura.

Prestazione degna dei campioni del mondo uscenti per Juantorena e compagni contro gli aspiranti campioni d’Europa dell’Itas Trento spazzati via in gara 3 da una prestazione importantissima in tutti i fondamentali.

La cronaca può solo raccontare il dominio tecnico e temperamentale della squadra di Blengini che ha trovato un protagonista a sorpresa nel giovanissimo Marlon Yant in campo per Leal per oltre metà partita.

Il buongiorno si vede dal mattino e la Lube parte fortissima salendo 12-5. Trento prova a resistere. Lorenzetti inserisce Michieletto per Kooy sconfessando la scelta iniziale ma il 25-19 è firmato dal solito indomabile Simon.

Nel 2’ set la Lube riprende da dove aveva lasciato volando 8-3 ma commette qualche errore e Trento trova il primo e unico vantaggio sul 11-12. Entra Yant per Leal  che si rende utilissimo in attacco regalando il 23-21. Chiude il capitano Juantorena sul 25-21 alla fine mvp del match.

Il 3’ set è con l’acqua alla gola per Trento che alza i giri a muro e resta attaccata agli ospiti. Sotto rete c’è tensione e per un fallo a rete del brasiliano di casa Lucarelli si sta fermi qualche minuto e si litiga. Yant mette un mattoncino, Rychlicki il cemento sul 25-23 e la serie è chiusa.

Ora qualche giorno di riposo poi la finale sempre al meglio delle 5 partite. Si comincia con Gara 1 che si giocherà in Umbria mercoledì 14 alle 17.30, con diretta su Rai Sport. Gli umbri avranno eventualmente il fattore campo a disposizione in caso di arriva alla 5’ e decisiva partita.

Il tabellino:

ITAS TRENTINO: Cortesia n.e., Argenta, Michieletto 9, Sperotto, Rossini (L), Lucarelli 10, Giannelli 1, Kooy 2, Bristot (L) n.e., Nimir Abdel-Aziz 12, Sosa Sierra, Podrascanin 5, Lisinac 9, De Angelis n.e.. All. Angelo Lorenzetti.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Kovar, Marchisio, Juantorena 15, Balaso (L), Leal 2, Larizza (L) n.e., Rychlicki 11, Diamantini n.e., Simon 18, De Cecco 1, Anzani 3, Falaschi n.e., Hadrava (n.e.), Yant 5. All. Blengini

ARBITRI: Boris – Puecher.

PARZIALI: 19-25 (25’), 23-25 (29’), 23-25 (33’).

NOTE: Trento: bs 13, ace 4, muri 8, 46% in ricezione (21% perfette), 51% in attacco. Lube: bs 12, ace 8, muri 9, 44% in ricezione (15% perfette), 54% in attacco.