Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

SuperLega, la Cucine Lube cade in casa. Piacenza vince al tiebreak

Sconfitta al 5' set per la squadra di Blengini che lascia i due punti al Piacenza davanti al proprio pubblico composto da 2.000 spettatori. Lagumdzija, 35 punti, MVP del match

Stop della Cucine Lube per mano di Piacenza

CIVITANOVA MARCHE – La Superlega regala un’altra sorpresa dopo la sconfitta di Modena all’esordio. Stavolta è la Cucine Lube a interrompere la serie vincente sconfitta al tiebreak da una coriacea e determinata Gas Sales Piacenza. Protagonista assoluto dell’incontro è stato l’opposto ospite Lagumdzija autore di ben 35 punti ed MVP indiscusso della sfida.

Blengini parte con il sestetto annunciato composto dal giovane Gabi Garcia opposto al regista De Cecco, Juantorena e Lucarelli schiacciatori, Anzani e Simon al centro, Balaso libero. Dall’altra parte della rete Bernardi conferma invece la diagonale d’attacco Brizard-Lagumdzija, poi Cester e Holt al centro, Recine e Russell a formare la diagonale di posto 4, Scanferla libero.

Il primo set è per i padroni di casa e finisce 25-23, dopo un errore in battuta del neo entrato Antonov, in campo nel finale al posto di Recine.

Piacenza parte forte e chiude il 2’ set 16-25 a proprio favore, con Lagumdzija confermatosi nelle vesti di trascinatore (7 punti, 75% in attacco), ma anche e soprattutto con 3 ace e 3 muri vincenti. Il 3’ set è tirato e combattuto e lo vince ancora la Lube 25-23 che riporta davanti la Cucine Lube, sul 2-1 nel computo dei set. Invece di spingere sull’acceleratore e chiudere, e invece il quarto parziale è un monologo della Gas Sales, chiudono 22-25 al terzo set point utile, rimandando il verdetto finale al tie break. Capitan Juantorena firma la parità a quota 9. Rossard piazza l’ace del 10-12. Antonov chiude l’incontro 12-15 col successo ospite a sorpresa ma meritato.

Per coach Blengini «sapevamo di dover affrontare una battaglia sportiva, credo che i ragazzi non abbiano sottovalutato la gara. La sconfitta ha motivazioni tecniche: i giocatori della Gas Sales hanno battuto molto bene, come ci aspettavamo, e a tratti lo abbiamo fatto anche noi. Piacenza ha fatto leggermente meglio in difesa e ha avuto una rotazione in grado di procurare un equilibrio diverso set dopo set. Questa è la SuperLega, molte sfide saranno così, non solo i match con Modena e Perugia. Una nota positiva della serata è il ritorno di un grande pubblico a incitarci, finalmente. Abbiamo cercato di regalare una vittoria, non ce l’abbiamo fatta, ma è bello ritrovare il tifo e il calore dei supporter. Ce ne stiamo riappropriando!».

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia Fernandez 15, Kovar 1, Sottile n.e., Marchisio n.e., Juantorena 17, Jeroncic (L) n.e., Balaso (L), Lucarelli 13, Penna n.e., Diamantini, Simon 9, De Cecco 3, Anzani 7. All. Blengini

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Lagumdzija 35, Russell 4, Recine 2, Catania (L) n.e., Stern, Brizard 6, Tondo n.e., Antonov 8, Rossard 16, Scanferla (L), Cester 4, Pujol, Holt 13, Caneschi 1. All. Bernardi.

ARBITRI: Simbari (MI) – Vagni (PG).

PARZIALI: 25-23 (31’), 16-25 (28’), 25-23 (36’), 22-25 (32’), 12-15 (18’).

Exit mobile version