NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Pallavolo, la Lube sbanca Verona e ritrova il sorriso. Coach Blengini: «Lucidi ed efficaci»

Vittoria pesante per il morale e per la classifica. Mercoledì in Polonia servirà un’impresa in Champions ma anche la classifica di SuperLega aveva bisogno di un successo pieno. Zaytzev MVP

Ivan Zaytzev resta alla Cucine Lube

CIVITANOVA – Missione compiuta per la Cucine Lube che nel recupero della 4’ di ritorno di SuperLega ha ritrovato il successo e il sorriso imponendosi 3-1. La squadra, al di là delle oggettive difficoltà, era attesa da un riscatto caratteriale oltre che tecnico dopo la brutta serata europea di mercoledì (9 marzo) e le risposte ci sono state.

Vincendo in quattro set contro Verona Volley (14-25, 25-23, 20-25, 18-25), per i cucinieri è la decima vittoria nelle ultime 11 gare giocate in campionato che consente di salire a 54 punti e vicini a chiudere la stagione regolare al secondo posto.

Mattatore della serata Ivan Zaytsev, premiato MVP e top scorer del match con 26 punti (56% di positività e 5 ace). De Cecco manda in doppia cifra ben cinque giocatori in quattro set consentendo alla Lube di attaccare con il 60%. Molto bene Yant con 17 punti (52% e 2 ace).

Le buone notizie proseguono con la presenza almeno in panchina sia Juantorena che di Kovar.

Biancorossi di nuovo in campo mercoledì 16 marzo in Polonia (ore 20.30) per il ritorno dei Quarti di CEV Champions League sul campo dello Jastrzebski Wegiel, mentre domenica 20 marzo (ore 18) è in programma la trasferta della 13ª di ritorno della SuperLega Credem Banca a Perugia con la Sir.

Ottimista coach Blengini nel dopogara in vista dello snodo fondamentale della stagione biancorossa che si giocherà mercoledì sera: «Quando si vivono queste situazioni bisogna essere pazienti nel cercare di migliorare. Dobbiamo essere lucidi ed efficaci, accettando che piano piano dobbiamo crescere. Negli allenamenti diamo la precedenza ad alcuni aspetti per migliorarci senza essere impazienti, pur essendo comunque molto esigenti. Il tempo a disposizione non è moltissimo, sia per l’intensità del calendario sia perché non siamo a inizio stagione. È ancora presto per dire se Juantorena e Kovar giocheranno mercoledì, valuteremo certe scelte strada facendo. Quattro giorni sembrano pochi, ma in realtà possono essere decisivi per quello che ci aspettiamo da loro».

Natale a Gradara