Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Civitanova e Falconara unite nel calcio a cinque femminile: le campionesse ricevute dal sindaco

Le citizens ora sono campionesse sia under 19 che in serie A, oltre che detentrici della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana

il sindaco Ciarapica con le campionesse.

CIVITANOVA MARCHE – Uniti si vince. Questo il risultato della collaborazione tra le due realtà del calcio a cinque; la civitanovese Boca girl, presieduta da Emanuele Trementozzi e la dorica Città di Falconara, del patron Marco Bramucci. I due sodalizi, pur appartenenti a città differenti e lontane geograficamente, oggi sono state ricevuti in Comune dal sindaco Fabrizio Ciarapica: è stata l’occasione, oltre che di rinnovare il gemellaggio attivo ormai dallo scorso anno, di celebrare i trofei della stagione appena passata. Si tratta di quattro trionfi che hanno portato il team falconarese allenato dal tecnico Andrea Mosca sul tetto d’Italia.

L’accordo

L’accordo tra le due società, infatti, ha previsto che nella rosa del Città di Falconara venissero inserite anche diverse componenti della Boca nate tra il 2004 e il 2008, così da raggiungere gli ambiziosi traguardi: le citizens ora sono campionesse sia under 19 che in serie A, oltre che detentrici della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana. «Abbiamo iniziato quest’avventura nel futsal femminile nel 2018, quasi per scherzo – ha sottolineato Emanuele Trementozzi – . Oggi, grazie al lavoro svolto negli anni e alla passione trasmessa giorno dopo giorno, possiamo contare su quasi trenta tesserate amanti di questa disciplina. Lo scorso anno abbiamo partecipato a due campionati e, da settembre, riusciremo a comporre per la prima volta anche un Under 15. Il Città di Falconara ci ha mostrato da sempre stima e amicizia e, per noi, è motivo di orgoglio ufficializzare questo gemellaggio».

Le parole

«Il Città di Falconara non è solo sinonimo di vittorie ottenute in prima squadra – ha detto il presidente Marco Bramucci –. Il nostro obiettivo è promuovere il futsal in rosa in tutta la regione e la sintonia con la Boca è stata immediata. Siamo riusciti a costruire qualcosa di significativo in termini di risultati, ma questo è l’aspetto secondario. Abbiamo sostenuto quest’incredibile società, fatta di puro volontariato, ad ottenere i propri spazi e siamo felici che si potrà continuare a farlo in modo più strutturato, ma sempre con il sorriso sulla bocca».

 Il primo cittadino Fabrizio Ciarapica ha speso parole di lode nei confronti delle due realtà sportive: «Complimenti alle due società per i risultati ottenuti e per la visione futuristica di questa disciplina – ha affermato il sindaco – . Entrambe promuovono lo sport sano, fatto di aggregazione e amicizia e questo non può che renderci orgogliosi di aver sostenuto l’attività. La Boca Girl ha trovato il suo spazio negli anni e ha saputo, con grandi sacrifici, costruire un progetto importante. L’arrivo di Falconara, società primaria del futsal femminile, dimostra quanto di buono sia stato fatto».