Ciclismo paralimpico: due bronzi per Giorgio Farroni ai Mondiali in Olanda

Ad Emmen, il campione fabrianese di ciclismo paralimpico è terzo sia nella cronometro che su strada: piazzamenti importanti che gli consentono di puntare alla sua quinta partecipazione olimpica

Giorgio Farroni (a destra) sul terzo gradino del podio ai Mondiali di Emmen

FABRIANO – Doppio bronzo (cronometro e strada) per il campione di ciclismo paralimpico Giorgio Farroni ai Mondiali svoltisi ad Emmen (Olanda) nel fine settimana appena trascorso.

Il 43enne fabrianese, dunque, perde la maglia iridata che deteneva, ma si conferma ancora una volta sul podio mondiale, tenendo il passo di nuovi e agguerriti atleti e di un ciclismo che – anche a livello paralimpico – sta crescendo a dismisura sia a livello fisico che tecnico.

«Sono contento – ci risponde Farroni, mentre sta salendo sull’aereo per ritornare in Italia – proprio perché continuo ad essere competitivo in questo sport che, rispetto ai primi anni in cui correvo, si sta velocizzando sempre più».

Giorgio Farroni all’arrivo della cronometro

Il cinese Chen (primo sia nella crono che su strada) e il tedesco Jager (entrambe le volte secondo) nella categoria di disabilità T1 in questo momento sembrano essere i nuovi e più agguerriti rivali del “nostro” Farroni, anche in ottica delle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020, alle quali il ciclista fabrianese si candida di partecipare: potrebbero essere i suoi quinti Giochi Olimpici dopo Sidney, Pechino, Londra e Rio de Janeiro.

«La decisione spetterà al commissario tecnico Mario Valentini – commenta Farroni – ma, certo, quello appena ottenuto è un buon risultato che mi consente di essere ancora uno dei papabili per far parte della prossima spedizione olimpica azzurra. Mi aspetta un inverno di allenamento per migliorarmi ancora ed essere pronto per i prossimi Mondiali, che si svolgeranno a giugno 2020, quelli sì saranno determinati per andare poi a Tokyo ad agosto».