Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ciclismo, la Cicli Copparo si presenta davanti al sindaco Mancinelli

La storica società anconetana si è presentata alla Conero Car alla presenza del primo cittadino dorico che ha voluto salutare il gruppo

Presentazione Cicli Copparo
Il tavolo della presentazione della Cicli Copparo 2020

ANCONA- Si è presentata ufficialmente la Cicli Copparo Ancona del presidente Raffaele Consolani. Il primo atto ufficiale della stagione sportiva 2020 si è tenuto presso la Conero Car di Ancona alla presenza di tutto il team al gran completo.

Sono state presentate le divise e tutti gli atleti a disposizione che tenteranno di raccogliere più soddisfazioni possibili nel corso dell’anno. Un roster ricco e variegato con i vari Magrini, Calbucci, Antoni, Dazzani, Felici, Mangialardo, Ridolfi, Braconi, Agostini e Saccomanni. Ricca di qualità anche la componente femminile rappresentata da Pacini, Mancini, Medri e Lombardo. Ha suonato sin da subito la carica il patron Consolani:

«Territorio e femminile saranno le nostre prerogative in questa stagione. I tanti nomi di spessore presenti all’interno della rosa fanno capire che c’è la ferma volontà di recitare un ruolo da protagonisti in questa stagione. Vogliamo migliorarci ancora, guai ad adagiarci su quanto già fatto in precedenza».

Non sono mancate anche le tante presenze illustri al vernissage. Dal Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli fino al Vicepresidente del CR Marche della Fci Massimo Romanelli passando per la responsabile Acsi Ciclismo Sonia Roscioli e l’ex ciclista Andrea Tonti, oggi responsabile di Bike Division Tour Operator. Il primo cittadino anconetano ha così voluto salutare la stagione della storica società dorica:

«La Cicli Copparo è un grande team pronto a partire con sprint anche per questo 2020 con l’obiettivo di confermarsi su alti livelli dopo le ottantuno vittorie conquistate. Ad Ancona non mancano le salite ma colgo l’occasione per ribadire che si moltiplicheranno le iniziative per le ciclabili e i progetti per valorizzare la bellezza del territorio incrementando il turismo. Tra questi la pista ciclabile tra Pietralacroce e Portonovo».