Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Pedale Stracco Fabriano ha “invaso” la Valtellina

Sono stati 24 i ciclisti cartai che hanno partecipato alla “Altavaltellina Bike Marathon 2018”, premiati come secondo gruppo più numeroso della manifestazione. «Una bellissima esperienza sportiva», raccontano

I ciclisti della Pedale Stracco Fabriano in Valtellina

FABRIANO – Sono partiti in tanti, ben ventiquattro amici ciclisti, tutti tesserati con la “Pedale Stracco Fabriano”, con l’obiettivo di partecipare ad una delle gare di mountain bike più belle del panorama italiano, la “Altavaltellina Bike Marathon 2018”, svoltasi il 28 luglio.

«Quattro pulmini carichi di bagagli e di bici, attrezzi, grassi ed olii ma, soprattutto, di voglia di stare insieme e di affrontare un’avventura in bicicletta – raccontano dalla Pedale Stracco. – Sì, perché questo tipo di gare con tantissimi chilometri e infiniti metri di dislivello, per dei ciclisti amatoriali sono delle vere e proprie avventure su due ruote».

In griglia di partenza, in mezzo ad altri 2.500 ciclisti circa, sono partiti con l’intento principale di arrivare alla fine e di godersi le magnifiche viste su ghiacciai, vallate e panorami mozzafiato, ma anche con la voglia di sfidare sé stessi ed i propri limiti cercando di “forzare” un po’ di più, di non scendere dalla sella quando i muscoli chiedono pietà e di affrontare le discese senza paura.

Il gruppo fabrianese era molto variegato. Giovani e meno giovani, più o meno preparati, bici “muscolari” ed e-bike ad affrontare due varianti del percorso: il lungo da 100 km per 3200 ml di dislivello ed il medio di 76 km per 2500 ml di dislivello.

«Tagliare il traguardo dopo ore in bici è stata una soddisfazione enorme, una grande gioia, il coronamento di un periodo di intensi allenamenti con uscite domenicali interminabili e, come ciliegina su una torta già buonissima, l’inaspettata ricompensa del secondo premio tra i gruppi più numerosi grazie ai ventiquattro atleti alla partenza», proseguono con orgoglio il racconto i fabrianesi.

Un bagaglio di esperienza, di emozioni, di fatica e di gratificazione personale è quello che ogni “stracco” si è portato a casa dopo questo intenso weekend. E già si pianifica la prossima “avventura” perché il Pedale Stracco è sempre in movimento.

Nel frattempo, l’associazione sta preparando la quinta edizione della “Cicloturistica del Donatore”, che si terrà domenica 23 settembre con partenza ed arrivo a Fabriano e percorsi che si snoderanno tra le bellissime montagne del comprensorio.

Tre rappresentanti della Pedale Stracco Fabriano con il premio come secondo gruppo più numeroso della manifestazione ciclistica