Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ancona, Giorgio Farroni premiato dal presidente Ceriscioli

A Palazzo Raffaello consegnato il riconoscimento al campione mondiale paralimpico di ciclismo che ha conquistato due ori nella manifestazione svolta dal 9 al 12 maggio a Corridonia. Ecco cosa ha detto

ANCONA- È stato premiato questa mattina, giovedì 6 giugno, in Regione il campione mondiale paralimpico di ciclismo Giorgio Farroni. Il riconoscimento è arrivato dopo i due ori conseguiti, nella cronometro e in lineagare, nell’importante manifestazione svolta a Corridonia dal 9 al 12 maggio scorso. Nella sala conferenze di Palazzo Raffaello è arrivato il riconoscimento al campione consegnato direttamente dalla mani del presidente della Regione Luca Ceriscioli.

La premiazione a Giorgio Farroni tenuta in Regione

«Intanto voglio fare i complimenti al nostro campione e all’intera comunità di Corridonia per l’impatto con la manifestazione – ha esordito Ceriscioli – Noi siamo vicini a kermesse di grande qualità come questa perchè vogliamo investire sempre di più sul territorio. Lo sport con questi valori è la cosa più importante e omaggiare Farroni è uno stimolo ulteriore per crescere sempre di più in queste discipline sportive».

Soddisfazione anche da parte di Paolo Cartechini, sindaco di Corridonia: «Ringrazio per aver scelto Corridonia e ringrazio la Regione e le istituzioni per la vicinanza che hanno mostrato. La nostra cittadino ha abbracciato in pieno l’evento, facendone parte attivamente. Giorgio si è distinto e ha fatto parte anche di un progetto scolastico e per questo lo ringrazio, come ringrazio i cento volontari che presto saranno premiati in Comune».

Da sinistra, Savoiardi, Secchi, Ceriscioli e Giorgio Farroni

Presente anche Luca Savoiardi, presidente regionale del Comitato Paralimpico (che ha voluto anche omaggiare Nedio Piermattei dell’Anthropos Civitanova come società): «Giorgio è una vecchia conoscenza e questo risultato è frutto di un lavoro che parte da lontano. Eventi come questi sono un viatico per le Marche per promuovere la bellezza del territorio e ringrazio anche io i tanti volontari perchè ad oggi sono il motore dello sport».

A far eco anche Lino Secchi presidente regionale Federazione Ciclismo: «Questo evento e questo risultato va riassunto con tre parole: sentimento, passione e partecipazione. Mi sono commosso dietro a Giorgio Farroni perchè un’emozione così difficilmente l’ho provata nella mia vita sportiva».

La chiusura affidata al campione con le parole di Farroni: «Ringrazio voi e la città di Corridonia per l’accoglienza, il calore e l’affetto. Ho dato il massimo come lo darò in tutte le prossime competizioni. Mi sono sentito a casa perchè il tifo e l’incoraggiamento mi hanno spinto come non mai. Solo all’arrivo mi sono reso conto di quanto avevo staccato gli avversari. Mettere il cuore nella gara è stato difficile ma anche molto emozionante».