Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Campionato Pirelli World Challenge, Mancinelli si migliora in California

Sul circuito di Long Beach, il pilota marchigiano conquista un bel 4° posto a bordo della Ferrari 488 GT3 e dichiara: «E’ stato bello finire nelle prime posizioni e aver portato a casa punti importanti per la classifica generale»

Daniel Mancinelli (auto gialla sulla sinistra) durante la gara di domenica a Long Beach in California

FABRIANO – Nel secondo appuntamento del Campionato Pirelli World Challenge negli Stati Uniti, il pilota marchigiano Daniel Mancinelli (al volante della Ferrari 488 GT3), ha dimostrato notevoli progressi. Nel weekend dell’11 e 12 marzo, infatti, sulle strade di Saint Petersburg in Florida, si era piazzato al 14° e 6°, mentre nel fine settimana appena trascorso a Long Beach in California, Mancinelli ha ottenuto un ottimo 4° posto, migliorandosi notevolmente.

Il pilota marchigiano mentre firma autografi a Long Beach

«È stato un bel weekend – ha dichiarato Daniel. – La nostra auto, preparata dal team Tr3 racing, si è comportata bene. Su questo circuito le Mclaren e le Porsche avevano qualcosina di più. E’ stato comunque bello finire nelle prime posizioni e aver portato a casa punti importanti per il campionato».

Daniel Mancinelli durante la gara in California

Il pilota marchigiano non aveva mai affrontato questo circuito, per cui il risultato è da considerarsi ulteriormente positivo. Le prove libere di venerdì 7 aprile, perciò, sono state fondamentali per conoscere la pista.

Le qualifiche, poi, si sono svolte sabato mattina e sono state impegnative, in quanto la pioggia (caduta durante la notte), aveva reso il tracciato molto insidioso, soprattutto nell’ultimo tratto prima del traguardo dove la pista faticava ad asciugarsi. Ma Daniel, grazie ad un buon giro, è comunque riuscito ad ottenere la quarta posizione nella griglia di partenza della domenica mattina.

Mancinelli al volante della Ferrari 488 GT3 a Long Beach

Qui, una buona partenza ha permesso a Mancinelli di mantenere il quarto posto e di attaccare il pilota in terza posizione già alla prima curva. Un leggero contatto tra i primi due, Parente e Long, però, non gli ha permesso di portare a termine l’attacco a Sellers che lo precedeva.

Dopo 6 minuti di gara, dei 50 previsti, il colpo di scena: una tubazione dell’acqua cittadina si rompe e un fiume di acqua attraversa il rettilineo tra la curva 8 e 9, costringendo la direzione gara a far intervenire la safety-car e a sospendere la gara. Grazie al lavoro dei tecnici il problema è stato prontamente risolto e la gara è ripartita in regime di safety-car. Gli ultimi minuti hanno visto Daniel terminare in quarta posizione sulla scia di Sellers.

La prossima gara è in programma il 29 e 30 aprile ad Alton, in Virgina, precisamente al “Virginia International Raceway”. «Qui condividerò l’abitacolo con un altro pilota, visto che la gara fa parte della serie Sprint X del medesimo campionato», conclude Daniel.