Campetto Basket Ancona, Rajola al lavoro: «Situazione difficile ma possiamo fare bene»

Dopo la separazione con coach Regini, la società biancoverde ha scelto al suo posto Stefano Rajola. Il neo tecnico ha svolto il primo allenamento con la squadra in vista del match casalingo contro il Cesena

Stefano Rajola al lavoro al Palaprometeo

ANCONA – Paolo Regini è già il passato per la Luciana Mosconi Campetto Basket Ancona, militante nel campionato di serie B2. Dopo la separazione con il precedente tecnico, la società biancoverde ha annunciato l’arrivo di coach Stefano Rajola che già nel pomeriggio di ieri ha diretto il primo allenamento al PalaPrometeo.

Queste le prime parole della sua avventura anconetana: «Arrivo in una situazione è difficile, inutile negarlo. C’è la classifica che parla chiaro. Ma ci sono altri punti vista positivi. Innanzitutto guardando il roster vedo che ci sono delle potenzialità. Quali siano state le problematiche per cui in questo momento il record è così negativo lo scoprirò vivendo il campo, ma sono consapevole che arrivo in una società ambiziosa, in una piazza dove ci sono potenzialità, ho in mano un roster formato da giocatori che conosco, una squadra con elementi validi, con under con cui poter lavorare, una società con alle spalle un movimento giovanile importante. Anche se la situazione è difficile sono contento perché ritengo che ci siano gli strumenti per fare bene».

Sabato, alle 20.30 al Palaprometeo, arriverà l’Amatori Tiger Cesena e la squadra è già al lavoro per arrivare nelle migliori condizioni possibili.

«Cercherò, seppur in così poco tempo, di trasmettere un po’ le mie idee ma adeguandomi alle caratteristiche dei giocatori», ha detto il nuovo allenatore. «Trovo una squadra già fatta, che ritengo valida e che cercherò di mettere nelle migliori condizioni possibili. In questo momento sono fortemente concentrato sulla mia squadra e su come poterla migliorare sia sotto l’aspetto offensivo che difensivo».