Vis Pesaro, Bosco: «Investimenti e crescita nel team e nelle infrastrutture»

Il nuovo copresidente con quote di maggioranza si è presentato alla città elencando i progetti a breve e lungo periodo

Ricci, Bosco e Ferri

PESARO – Accolto da 200 tifosi nella sala del consiglio Comunale Mauro Bosco, l’imprenditore 40enne di Napoli, amministratore della MB holding di Milano che ha rilevato il 51% delle quote della Vis Pesaro. Bosco è anche vicepresidente dell’Unione Industriali di Napoli e presidente della società Ma.Ti Sud che opera in tutta Italia e all’estero. Una società specializzata nel settore delle costruzioni civili e industriali.

Si è presentato accompagnato da Marco Ferri che è diventato copresidente, dal direttore generale Vlado Borozan e dal neoamministratore delegato Antonio Feroce.

«Sono un imprenditore e porterò la mia mentalità nel mondo del calcio – ha detto Bosco – ci poniamo diversi obiettivi nel breve e medio-lungo periodo. Vogliamo portare avanti un percorso di crescita della Vis. C’è una società virtuosa, la base è solida. Due gli investimenti: il primo in capitale umano, risorse e management. La partnership con la Sampdoria è confermato ovviamente, c’è un ottimo rapporto. Vogliamo rendere più stutturata l’affiliazione. Poi l’investimento in infrastrutture per un progetto di crescita. Partiremo dal settore giovanile, nel centro sportivo con foresteria. E ovviamente investiremo nello stadio. Obiettivo è quello di avere il sostegno del pubblico».

«Non è stato un passaggio improvvisato – ha detto Ferri – così siamo arrivati a un impegno importante. Mauro viene a Pesaro per il progetto Vis, un progetto di crescita».

«È una giornata importante per lo sport pesarese, oggi con l’ingresso di Mauro Bosco come presidente della Vis ci siamo sicuramente rafforzati, aggiungendo nuove idee e progetti – ha detto il sindaco Matteo Ricci –  volgiamo rafforzare il legame con la Sampdoria, per farlo c’è bisogno di energia nuova e Mauro Bosco rappresenta la volontà di guardare avanti, accompagnando lo sforzo di Ferri che continuerà ad esserci. In questi mesi ho raccolto grandi giudizi su di lui, ottime considerazioni da parte di persone che lo hanno visto crescere nella sua attività aziendale e professionale».