Vigor omaggiata in Comune. Rosi, Vitali e Minardi: «Anno da incorniciare»

I rossoblu premiati dal sindaco Maurizio Mangialardi e dalla Giunta. Dopo la cerimonia il rompete le righe ufficiale con la cena allo Chalet del Mar di Fano. Nell'articolo le dichiarazioni dei senatori dello spogliatoio

Vigor Senigallia omaggiata dal sindaco Maurizio Mangialardi

SENIGALLIA – La neopromossa Vigor Senigallia è stata ricevuta e premiata ieri sera, 23 maggio, al Palazzo Comunale dal sindaco Maurizio Mangialardi e dalla Giunta. Presente tutta la società rossoblu, i dirigenti, lo staff tecnico e la squadra al gran completo.

Gli amministratori hanno ribadito la soddisfazione per l’obiettivo conseguito e la vicinanza alla squadra, palesata anche dalla presenza delle autorità cittadine nello spareggio contro l’Atletico Ascoli.

Dopo la cerimonia è arrivato il rompete le righe ufficiale della Vigor con una cena allo Chalet del Mar di Fano. Iniziano così le vacanze, ma dalla prossima settimana partiranno anche le grandi manovre per pianificare l’Eccellenza.

Nel frattempo riportiamo le impressioni post vittoria di Tolentino dei senatori del gruppo, gli storici Alessandro Rosi e Luca Minardi, e il capitano di stagione Nicola Vitali. «Un anno da incorniciare a fronte di una stagione clamorosa – sottolinea Rosi -. Abbiamo chiuso un cerchio dopo infinite battaglie». L’eco è di Minardi: «Abbiamo regalato una gioia a Senigallia. L’Eccellenza è la base dove deve stare la Vigor. E da qui si riparte». La chiosa invece di Vitali: «Ora godiamocela. E ricarichiamo le pile dopo un campionato esaltante».