Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Vigor Senigallia viene frenata dal fanalino Villa Musone

I rossoblu vanno in vantaggio con Cinotti, ma poi si fanno rimontare e superare. Il gol del definitivo pari porta ancora la firma di Cinotti, doppietta. Per come si era messa la gara può essere anche un buon risultato, ma l'Anconitana ora può scappare

Una fase di gioco di Villa Musone-Vigor Senigallia

RECANATI – Va in vantaggio, si fa rimontare e superare e alla fine pareggia. Sabato ricco di emozioni per la Vigor Senigallia sul campo del fanalino di coda del girone A di Promozione. Il Villa Musone strappa infatti un pareggio ai rossoblu secondi in classifica.

E’ finita 2 a 2, con la squadra di Massimiliano Guiducci che ha chiuso il primo tempo sullo 0 a 0 nonostante un paio di buone occasioni prodotte e sprecate. In avvio di ripresa Cinotti come un rapace deposita in fondo al sacco un tiro di Alessandro Pesaresi ribattuto dal portiere locale. Ma i gialloblu di Caccia non mollano e anzi con due autentiche prodezze ribaltano il copione. A salvare la Vigor è ancora Cinotti che a sette minuti dalla fine trova il gol del 2 a 2 e la doppietta personale.

Per come si era messa la gara alla fine può essere considerato anche un buon punto per i senigalliesi, che però devono accontentarsi di un pari sul campo del Villa Musone ultimo in classifica e ora l’Anconitana, distante 4 punti ma impegnata domani nella sua gara di questo turno, può scappare a +7.