Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie D: inizio tra conferme e sorprese. Vittoria di Tolentino e Montegiorgio nei derby

Dopo 7 mesi, cinque marchigiane sono finalmente tornate in campo. Subito vincenti le favorite Campobasso e Recanatese. Bene Tolentino e Montegiorgio

Manuel Pera (Recanatese), ex capocannoniere, già in rete al debutto

La Serie D è ritornata in campo dopo una lunghissima attesa, iniziata il 1 marzo, giorno dell’ultima gara di campionato giocata sul campo, prima dello stop causato dall’emergenza Covid. Con la cristallizzazione dei campionati che ha visto la promozione in LegaPro del Matelica e la retrocessione in Eccellenza di Avezzano, Chieti, Sangiustese e Jesina, si è messa la parola fine, anche se in modo del tutto discutibile visto che nelle 8 giornate rimanenti sarebbe potuto accadere di tutto, ad un torneo che sino ad allora aveva riservato non poche sorprese. Azzerato tutto, si è ripartiti con 5 marchigiane ai nastri di partenza: Castelfidardo, Montegiorgio, P.S. Elpidio, Recanatese e Tolentino.

Questi i risultati delle gare della prima giornata: Aprilia Racing – Campobasso 0-3, Atletico Terme Fiuggi – Castelnuovo Vomano 0-1, Porto S. Elpidio – Tolentino 0-2, Montegiorgio – Castelfidardo 2-0, Pineto – S. Nicolò Notaresco 1-2, Olympia Agnonese – Matese 0-4, Real Giulianova -Vastogirardi 0-1, Recanatese – Cynthialbalonga 1-0, Rieti – Vastese 0-0.

Il tecnico del Castelnuovo Vomano Guido Di Fabio

Risalta subito l’exploit del Campobasso che, sfumata la possibilità di giocarsi l’anno scorso con il Matelica la promozione, è ripartita ancora con le solite ambizioni di vertice. Vittoria anche per la Recanatese, di misura con il Cynthialbalonga, grazie alla rete del solito Pera, giocatore candidato anche in questa stagione a diventare il re dei cannonieri del girone F. Nei due derby marchigiani previsti dal calendario, vittoria del Montegiorgio con il Castelfidardo, tornato in D dopo un anno di purgatorio in Eccellenza, e vittoria esterna anche per il Tolentino del confermato mister Mosconi, che ha battuto il P.S. Elpidio. Da segnalare la vittoria esterna anche del Castelnuovo Vomano, guidato da una vecchia conoscenza marchigiana, Guido Di Fabio, grande protagonista da giocatore della storica promozione in B della Fermana negli Anni ’90. La rete decisiva degli abruzzesi è stata siglata su rigore da Loviso, giocatore di assoluto valore in D, con esperienze passate anche in serie A con Bologna e Livorno. L’unico risultato eclatante si è verificato ad Agnone, dove l’altra matricola Matese ha battutto i molisani con un netto 4-0. Altra conferma infine per il San Nicolò Notaresco, autentica sorpresa dello scorso torneo, sino al crollo avvenuto prima dello stop, che ha permesso il sorpasso del Matelica proprio nell’ultima gara giocata. Gli abruzzesi infatti, hanno violato il campo del Pineto per 2-1. Reti bianche invece solo a Rieti nella gara Rieti-Vastese, e sconfitta casalinga per il Giulianova con il Vastogirardi.

Nel prossimo turno occhi puntati sul derby Tolentino-Recanatese, una gara che potrebbe dire molto di più sullo stato di salute di entrambe le formazioni marchigiane. Serviranno comunque altre gare per delineare meglio i veri valori delle formazioni, prima del mercato di dicembre quando, come avvenuto negli scorsi anni, le società attuano delle vere e proprie rivoluzioni alle proprie rose, cambiando spesso gli equilibri, per iniziare un nuovo torneo nel girone di ritorno.