Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio Serie D: cade la capolista Notaresco, si avvicinano Matelica e Recanatese

In coda l'unico acuto è del Cattolica San Marino. Chieti e Jesina sempre più sole in fondo alla classifica. Ecco tutti i risultati della 6° giornata di ritorno

Minnozzi
L'attaccante Minnozzi del Tolentino

Brutto stop della capolista Notaresco a Pineto nella 6° giornata di ritorno del campionato di calcio di Serie D. Il Pineto, che da alcune gare ha visto il ritorno in panchina di Amaolo, passa in svantaggio grazie alla rete di Pomante, sbaglia addirittura un calcio di rigore con Acquadro e ribalta il risultato con le reti del bomber Tomassini ed Alessandro.

Ne approfittano la Recanatese, vittoriosa per 3-2 con il Giulianova e parzialmente Matelica e Campobasso che, nello scontro diretto, non vanno oltre lo 0-0, recuperando comunque un punto ciascuna. Mantiene invece saldamente la quinta posizione in classifica l’Olympia Agnonese che ha regolato con un perentorio 3-0 la Sangiustese.

Importantissime le vittorie delle marchigiane Tolentino e Montegiorgio, rispettivamente con Avezzano ed Atletico Fiuggi. Da segnalare per i cremisi la doppietta di Minnozzi, giocatore sempre più decisivo. Con questi risultati, infatti, le due formazioni mettono un’ipoteca sulla salvezza diretta. Sempre per il centro classifica, spettacolare pareggio per 3-3 del P.S. Elpidio con il Vastogirardi.

In coda perdono tutte le formazioni, entrambe in grandissima difficoltà: Sangiustese, Giulianova ed Avezzano come detto, oltre a Chieti e Jesina. Intanto si sta ampliando gara dopo gara il divario tra la zona Play-Out e le squadre che ora sarebbero salve. Ben 7 lunghezze infatti separano il P.S. Elpidio, a quota 28 punti, dall’attuale prima formazione della zona Play-Out, il Cattolica San Marino, a quota 21.

I leoncelli, giunti alla sesta sconfitta consecutiva, ma questo non fa più notizia ormai, escono sconfitti per 2-1 dall’”Aragona” di Vasto, formazione che ha ripreso a correre dall’avvento in panchina di Massimo Silva.

Unico sussulto tra le pericolanti è quello del Cattolica San Marino che batte di misura la diretta concorrente Chieti, altra grande delusione del torneo.

Nella classifica marcatori, in testa sempre bomber Pera (Recanatese) con 16 reti, a seguire Tomassini (Pineto) con 15 e Maio (P.S. Elpidio) con 14.