Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio Serie C: risveglio Vis Pesaro, crollo Fano

I biancorossi vincono 2-0 contro la Feralpisalò e sorpassano in classifica i cugini granata che cadono 3-0 a Bolzano contro il Sudtirol

Sudtirol e Fano in campo

In un mercoledì pomeriggio dal clima quasi primaverile la Vis Pesaro si risveglia dal suo momento no e trova una grande vittoria contro la Feralpisalò. Nel 2-0 finale la formazione pesarese si regala una rete per tempo e ritorna a fare 3 punti tra le mura amiche dello stadio Benelli. Al 35′ della prima frazione arriva il vantaggio biancorosso. Pennellata di Gelonese dalla destra, Cannavò lasciato tutto solo colpisce di testa e fredda Liverani per l’uno a zero. In una gara in cui i padroni di casa hanno meritato il gol del definitivo sigillo arriva però solamente a dieci minuti dal termine. All’80° da un calcio d’angolo battuto da Di Paola, l’ex Rimini Ferrani stacca bene di testa e insacca in rete.

Dopo un buon momento dovuto dalle ultime partite disputate, il turno infrasettimanale non sorride affatto all’Alma Juventus Fano. Complice la grande caratura dell’avversaria di turno, un Sudtirol che si sta giocando la Serie B, i granata cadono in quel di Bolzano con un secco punteggio di 3-0. Senza storia una partita comandata dall’inizio alla fine dai padroni di casa che dopo soli 7 minuti sono già in vantaggio grazie alla rete di Fischnaller. Alla mezz’ora del primo tempo arriva il raddoppio e a firmarlo è Daniele Casiraghi. Le speranze di un secondo tempo di reazione per il Fano vengono subito spente al minuto ’52 quando Fabien Tait sigla il definitivo 3-0.

Al termine di questa giornata la Vis attua il contro sorpasso ai danni cugini del Fano. Nella classifica del campionato di calcio di Serie C i pesaresi salgono a quota 27 punti e si portano momentaneamente fuori dalla zona playout. I granata, seppur con una partita in meno rispetto ai biancorossi, tornano nella zona che scotta della classifica con 25 punti, alla pari con l’Imolese. Dietro di loro Legnago (23), Ravenna (20) e Arezzo (17).