Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio Serie C, i risultati delle marchigiane

Vis Pesaro, Fano e Sambenedettese vanno ko in questa settima giornata. Il Matelica si fa rimontare e pareggia. Gioia Fermana

Perugia-Vis

Ancora una sconfitta per la Vis Pesaro, la seconda consecutiva, che cade 2-1 sul campo del Perugia. La squadra allenata da mister Galderisi subisce la rete del vantaggio che porta la firma di Murano ad inizio ripresa ma riesce a trovare il pari con Stramaccioni al 76′. A decidere la gara è pero il gol di Vlad Dragomir che a 6′ dalla fine trova il sigillo della vittoria. Ora la Vis resta a quota 5 punti in classifica al 17esimo posto. Un inizio di campionato molto complicato dopo le attenzioni importanti che destava la squadra pesarese nel precampionato.

Chi ha fatto peggio dei pesaresi è il Fano. I granata perdono la loro quarta partita consecutiva e si ritrovano al penultimo posto in classifica. La squadra di mister Alessandrini va sotto di due reti nel primo tempo contro il Mantova (Molfetta e Ganz a segno) ma riesce ad accorciare le distanze solamente al 90° con una rete di Paolini. Per l’Alma serve subito scuotersi e trovare al più presto dei punti preziosi.

Nel big match tra Sambenedettese e Modena la squadra di Montero cade malamente in casa per due reti a zero. La partita si decide tutta nella ripresa quando i gialloblù vanno a segno prima con Spagnoli al 68° minuto e poi trovano il 2-0 definitivo con Muroni a 6 minuti dal termine. La Samb resta a quota 11 punti in classifica. Il Modena sorpassa e sale a 13.

Pareggio con tante reti messe a segno quello tra Matelica e Arezzo. I padroni di casa trovano il doppio vantaggio nella prima frazione di gioco con le reti di Volpicelli (14′) e Cason (24′). Nel secondo tempo però l’Arezzo reagisce e prima pareggia al terzo minuto con Bortoletti, poi trova il 2-2 su calcio di rigore con Cutolo. Il Matelica si conferma comunque nelle zone alte della classifica e sale a 11 punti. L’Arezzo trova il suo secondo punto della stagione ma resta in fondo al girone.

L’unica marchigiana a sorridere in questa settima giornata è la Fermana, soprattutto dopo una partita che la vedeva sfavorita. Sul campo dell’Imolese, i canarini vanno in svantaggio di un uomo dopo l’espulsione di Manetta al 21° del primo tempo. Gli Emiliani non approfittano del vantaggio numerico e sbagliano pure un calcio di rigore. Nel secondo tempo una rete di Boateng al 5° minuto da i 3 punti che valgono doppio. La Fermana ora sale a quota 7 punti in classifica e si toglie dalla zona playout.