Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie B: l’Ascoli sogna i playoff, il Brescia esonera Inzaghi. Tra i bianconeri torna il covid

Il punto sul campionato a sette giornate dal termine. Si tornerà in campo il 2 aprile, contro il Pordenone. Poi la trasferta di Monza e la Reggina al Del Duca. Bianconeri ottavi in classifica

Andrea Sottil

ASCOLI – Dopo i due giorni di riposo concessi da mister Sottil, l’Ascoli è tornata ad allenarsi in vista della ripresa del campionato, prevista per il 2 aprile, in casa, contro il Pordenone. La Serie B, infatti, nel prossimo fine settimana osserverà un turno di riposo, a causa degli impegni delle nazionali. E l’occasione è sicuramente quella giusta per fare il punto della situazione nel torneo cadetto.

A Brescia si cambia

L’Ascoli, a sette giornate dalla fine del campionato, è all’ottavo posto in classifica, l’ultimo valido per accedere ai playoff e continuare a sognare la promozione in serie A. Per i bianconeri, dunque, sarà fondamentale mantenere questo piazzamento, oppure conquistare qualche altra posizione in graduatoria. La corsa per la promozione diretta sembra essere ormai ridotta a cinque squadre: Cremonese, Pisa, Monza, Lecce e Brescia, racchiuse in soli cinque punti. Vengono promosse in serie A le prime due in classifica, mentre dalla terza all’ottava classificata ci saranno i playoff. A proposito del Brescia, proprio ieri (23 Marzo) è stato esonerato l’allenatore Pippo Inzaghi, al suo posto il club presieduto da Cellino ha richiamato in panchina Eugenio Corini. In ottica retrocessione, invece, Pordenone quasi aritmeticamente in C, mentre il Crotone può ancora sperare. Cosenza, Vicenza e Alessandria si giocheranno i due posti per i playout, l’altra invece retrocederà.

La classifica

Questa, comunque, la classifica di Serie B, a sette giornate dalla fine, considerando però il fatto che Benevento e Cosenza hanno una gara in meno, che verrà recuperata il 14 aprile: Cremonese 59; Pisa 58; Monza 57; Lecce 56; Brescia 54; Benevento, Frosinone 51; Ascoli 49; Perugia 46; Cittadella 44; Reggina 43; Ternana, Como 41; Parma 39; Spal 32; Alessandria 25; Vicenza, Cosenza 24; Crotone 19; Pordenone 14.

L’incubo covid

A proposito dell’Ascoli, in casa bianconera è tornato l’incubo covid: a seguito dei controlli di routine effettuati ieri, infatti, prima della ripresa della preparazione, sono emerse alcune positività al virus all’interno del gruppo squadra. Le persone interessate sono state poste in isolamento fiduciario presso le rispettive abitazioni, come da protocollo medico-sanitario.

Il calendario del Picchio

Per quanto riguarda il calendario del Picchio, dopo la partita casalinga contro il Pordenone del 2 aprile alle 14, ci sarà la trasferta di Monza del 6 aprile alle 19, mentre il 10 aprile la squadra di Sottil giocherà in casa contro la Reggina. Nelle ultime quattro giornate di campionato, il 18 aprile (giorno di Pasquetta), i bianconeri faranno visita al Parma, alle 18. Il 25 aprile, alle 12.30, si giocherà Ascoli-Cittadella, mentre il 30 aprile ci sarà la trasferta a Cremona. Ultima giornata, infine, il 6 maggio in casa contro la Ternana.