Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Serie B, dopo le polemiche su Ayroldi per l’Ascoli arriva un altro arbitro di Molfetta

Dopo le furiose polemiche per l'arbitraggio di Ayroldi in Reggiana-Ascoli, arriva al Del Duca un altro fischietto pugliese: Eugenio Abbatista. Dirigerà il match con la Salernitana

Il Patron dell'Ascoli Calcio Massimo Pulcinelli

ASCOLI PICENO – Un altro arbitro di Molfetta è stato designato per dirigere la prossima partita dell’Ascoli in serie B, in programma sabato 20 febbraio allo stadio Del Duca. Sembra uno scherzo ma non lo è. Questa volta si tratta però di Eugenio Abbatista, 38 anni e 7 presenze in serie B, 2 in serie A ed 1 in Coppa Italia.

Nell’unico precedente di stagione con i bianconeri, il fischietto pugliese ha diretto il match del 26 settembre 2020 a Brescia, terminato 1-1. Nella sua carriera poi, Abbatista ha diretto altre 10 volte incontri con in campo il Picchio, senza che quest’ultimo uscisse mai sconfitto.

Un viatico migliore insomma di quello dell’altro e ben noto arbitro di Molfetta che domenica scorsa ha sollevato un vespaio di polemiche per la sua conduzione di Reggiana-Ascoli. Giovanni Ayroldi, appena 29 anni, ha espulso un giocatore dell’Ascoli alla fine del primo tempo per doppia ammonizione. E all’inizio del secondo ha assegnato un rigore da molti giudicato dubbio ai padroni di casa – realizzato da Ardemagni, ex ascolano – che poi è risultato decisivo per la vittoria degli emiliani per 1-0.

Le scelte di Ayroldi (quattro sconfitte per l’Ascoli nelle sei partite da lui gestite) hanno fatto infuriare il patron della società bianconera Massimo Pulcinelli che ha criticato vivacemente su Instagram sia l’operato del giovane direttore di gara – «mi fa passare la voglia di fare calcio» – che quello del centravanti – pur non nominandolo espressamente – che aveva subito il fallo dal difensore Quaranta e che poi ha siglato il vantaggio per la Reggiana: «campione di tuffi».

Tra Pulcinelli e Ardemagni c’era già molto astio per la scelta dell’attaccante di trasferirsi al Frosinone nella scorsa stagione: con il match di Reggio Emilia le polemiche tra i due si sono rinfocolate.

Ora, a due giorni dal nuovo incontro di campionato tra Ascoli e Salernitana, arriva per ironia della sorte, un altro arbitro di Molfetta. Un fatto davvero singolare e curioso, che speriamo non abbia ripercussioni sul cammino della squadra di Sottil. Squadra che nonostante le ottime prestazioni dell’ultimo mese, è ancora al terzultimo posto in classifica ed ha un disperato bisogno di punti per uscire dalla zona retrocessione. Speriamo che il match di sabato sia diretto in modo equilibrato e giusto. E che poi vinca il migliore!