Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

La Vigor continua a macinare e pensa al derby. Guiducci: «Sono partite molto delicate»

Parla il tecnico rossoblu: «Restiamo concentrati, perché abbiamo molto da giocarci e possiamo portar via qualcosa di positivo da questa annata». Dopo il successo con il Loreto, il Senigallia torna ad allenarsi in vista del match di domenica contro l'Olimpia Marzocca

Mister Guiducci durante Vigor-Anconitana
Mister Guiducci durante Vigor-Anconitana

SENIGALLIA – Il successo sul Loreto continua a far ben sperare l’FC Vigor Senigallia che ad oggi annulla i playoff di girone avendo staccato il Barbara, terzo, di ben 16 punti. Mister Massimiliano Guiducci analizza il successo sul Loreto per 4-2 e pensa al derby di domenica con l’Olimpia Marzocca.

«Col Loreto abbiamo fatto bene davanti e potevamo fare ancora meglio, abbiamo avuto diverse occasioni uno contro uno e le abbiamo sciupate, lì bisogna finalizzare altrimenti diventa difficile – afferma -. Comunque non era semplice passare dalla cornice vista al Bianchelli a quella di Villa Musone con il Loreto, ma i miei ragazzi sono stati bravi a tenere alta la tensione».

Per una notte la Vigor è stata a -3 dalla capolista Anconitana, ma Guiducci non ne parla nemmeno: «Non ci ho pensato nemmeno un minuto», la sua risposta telegrafica.

C’è però un rammarico, la miglior difesa del campionato che subisce due gol. «L’unica cosa negativa è questa – dice Guiducci -. Abbiamo commesso delle disattenzioni. Siamo stati molto leggeri, disattenti dopo una partita importante e non avevamo quell’attenzione che dovevamo avere, in particolare fuori casa».

L’allenatore ammette poi che «senza l’Anconitana avremmo fatto qualcosa di incredibile, ma allo stesso tempo non avremmo visto partite come quelle di domenica scorsa nel nostro stadio. Ad ogni modo restiamo concentrati, perché abbiamo molto da giocarci e possiamo portar via qualcosa di positivo da questa annata».

Testa quindi al derby di domenica con l’Olimpia Marzocca, una partita dove ci saranno anche tanti ex, Guiducci compreso, dal momento che ha guidato la squadra nella stagione 2016-2017. «Spero che ci sia tanta gente. Il derby è sempre da tripla in schedina, si azzerano un po’ i valori. Sulla carta noi potremmo sembrare favoriti ma poi il campo può mostrare cose diverse».