Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Vigor Senigallia, Federiconi: «Deluso e amareggiato. Ma ci rialzeremo»

Il presidente della squadra senigalliese fa il punto, dopo la sconfitta casalinga dei rossoblu contro l'Atletico Azzurra Colli nel campionato di Eccellenza

Il presidente della Vigor Franco Federiconi e l'AD Luca Meggiorin

SENIGALLIA- Schiuma rabbia il presidente della Vigor Senigallia Franco Federiconi, dopo la sconfitta casalinga (2-1) contro l’Atletico Azzurra Colli. Un passo falso che fa seguito all’ultimo match del 2019, dove i rossoblu sono stati superati, sempre a domicilio, anche dal Montefano 3-2. E logicamente il numero uno del club non può essere soddisfatto.

«Sono molto deluso e amareggiato – riferisce Federiconi -. Domenica avevamo una importante occasione per recuperare quanto lasciato per strada due settimane prima. E invece abbiamo fatto una partita non all’altezza delle nostre possibilità. Io ero fuori, ma ho avuto modo di seguirla in tv. Posso dire che è stata una bruttissima prestazione, con troppi errori che non dobbiamo assolutamente commettere se vogliamo rimanere in alto».

Perché con (almeno) tre punti in più, la Vigor si ritroverebbe in piena bagarre playoff. Mentre ora li insegue a distanza di 3 punti: un gap facilmente colmabile dalla squadra di Massimiliano Guiducci, ma è necessario ritrovare subito la strada giusta e una propria identità per cancellare un periodo negativo: «E sono certo che i ragazzi e lo staff proveranno a riscattarsi già dal prossimo impegno (domenica a Fossombrone). Mettendo in campo cuore, anima e intensità. Non il ritmo blando e la poca determinazione visti di recente».

Tuttavia il presidente rialza il morale della sua truppa: «Non mi aspettavo il doppio scivolone, è vero. Non per questo non sono più carico di prima. E anch’io farò di tutto affinché la Vigor si rialzi il prima possibile».