Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, Sambenedettese: Lulli e Zgrablic: «Stiamo lavorando sodo per farci trovare pronti»

In questi giorni di lavoro per gli uomini di Sante Alfonsi, in vista del ritorno in campo, le due colonne rossoblù Luca Lulli ed Ivan Zgrablic hanno espresso in coro la gran voglia di far bene alla ripresa

Il centrocampista Luca lulli, gradito ritorno alla Samb (Foto Uff. Stampa Sambenedettese)

Sambenedettese al lavoro sotto gli ordini dello staff tecnico e medico per preparare nel migliore dei modi il ritorno in campo, previsto, per il momento, per domenica 23 gennaio al “Riviera delle Palme” con il Pineto.
A spiegare lo stato d’animo della squadra, l’approccio con l’ambiente sambenedettese e le sensazioni in vista della ripresa, sono intervenute due colonne rossoblù, Ivan Zgrablic e Luca Lulli. Questo il pensiero del difensore croato: «Mi trovo bene, San Benedetto è una bella città, e inoltre si mangia bene. Mi trovo ottimamente in questa squadra, fatta di belle persone e ottimi professionisti. Ho iniziato a giocare nella squadra della mia città, Pola, e poi sono andato nel NK Istra. Dopo aver giocato in prima e seconda serie croata, ho avuto esperienze nei massimi campionati di Romania e Slovacchia, prima di arrivare alla Sambenedettese. Mi trovo bene sia nella difesa a 3 che in quella a 4. I miei compagni di reparto Luka Tomas, Attila Varga e Marzio Pica, sono ottime persone ed ottimi giocatori, mi trovo bene con tutti. Conoscevo Luka Tomas di nome e sapevo che giocava qui da diversi anni, sono molto felice si sia unito a noi. Spero finisca presto questa situazione col Covid, e poi voglio solo vincere più partite possibili con la Samb».

Il difensore rossoblù Ivan Zgrablic (Foto Uff. Stampa Sambenedettese)

Per Luca Lulli invece, si tratta di un ritorno, dopo un’esperienza nella stagione 2016/17: «È un periodo che ci è servito per mettere benzina nelle gambe, visto che non ci siamo riusciti nel corso di questa stagione. Stiamo lavorando molto e bene. Stiamo recuperando chi ha avuto qualche problema fisico e chi rientra dal Covid. Volevo tornare a tutti i costi. C’era stata per due volte la possibilità di ritornare, ma non ci si era riusciti e finalmente in questa stagione il mio arrivo si è concretizzato. La stagione è iniziata male, è inutile girarci intorno, stiamo lavorando anche per invertire questa serie di risultati negativi. Le ultime partite prima della sosta sono andate a nostro favore. Alcuni ragazzi sono andati via, altri sono arrivati. Dobbiamo lavorare per farci trovare pronti per iniziare a far subito punti dalla prima partita. A San Benedetto mi trovo bene, conosco già la piazza. È ovvio poi, che passa tutto per i risultati. Potrà e dovrà andare meglio. La società non ci fa mai mancare nulla, siamo un gruppo che si sta formando, costituito da bravi ragazzi. Ripeto, passerà tutto dai risultati, starà a noi portarli dalla nostra parte. È cambiato l’atteggiamento. Abbiamo capito perché non potevamo più fare passi falsi. Sicuramente qualche episodio è iniziato a girare dalla nostra parte I nostri attaccanti si sono sbloccati, speriamo di farlo anche noi centrocampisti ed i difensori. Non è importante chi segna, quello che cambia sono i 3 punti che ci serviranno assolutamente gara dopo gara. Spero di tornare ad esultare il più presto possibile sotto la curva, per i 3 punti, davanti ai nostri tifosi, perché la piazza se lo merita e ce lo meritiamo anche noi e la società».

Questa intanto la situazione tamponi nell’ultima verifica effettuata, come dalla nota della società: «La A.S Sambenedettese comunica che l’ultimo giro di tamponi, effettuato in data odierna, ha fatto riscontrare la negativizzazione di altri 2 atleti del gruppo squadra. Resta in isolamento domiciliare, in quanto ancora positivo, un solo atleta che potrà eseguire di nuovo il test la prossima settimana. Il membro dello staff, risultato positivo lo scorso 3 gennaio, si sottoporrà invece al tampone di guarigione nella giornata di domani».