Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, la Samb travolge il Carpi e riprende la marcia di avvicinamento alle grandi

Sonante vittoria dei rossoblù per 5-1 con il Carpi. Riscattata a pieni voti la sconfitta casalinga di 7 giorni fa con il Padova

Samb-Carpi 5-1, Lescano abbraccia un compagno di squadra

C’era molta attesa in casa Samb per una gara, quella con il Carpi del nuovo mister Luciano Foschi, che doveva significare un pronto riscatto dopo la deludente sconfitta casalinga con il Padova.

La squadra di Zironelli ha vinto e convinto, surclassando gli emiliani, usciti dal Riviera delle Palme con un pesantissimo 5-1. Eppure sono stati proprio i biancorossi a sbloccare la gara, dopo appena 11’ con Mastour, bravo ad infilare Nobile. La Samb ha continuato a giocare, pervenendo al pareggio al 34’ con Cristini. La svolta arriva prima dell’intervallo, con Lescano che al 42’ ribalta il risultato, concludendo con un destro al volo, prodezza non nuova per uno come lui, sul quale il portiere emiliano Rossini non arriva. Nella ripresa, la Samb cerca di chiudere la gara e lo fa con Angiulli al 54’, in rete con un tiro su punizione da circa 25 metri. Il Carpi si scopre alla ricerca del pari ed i padroni di casa ne approfittano ancora con Lescano, in giornata di grazia, che sigla la sua doppietta personale. C’è ancora spazio per la quinta rete dei rossoblù, che arriva nel finale, all’88’, grazie a Masini, dopo un bell’assist di Bacio Terracino. Bella vittoria dunque della Samb, che si conferma, per ora, sesta forza del torneo.

Questo il tabellino della gara:

SAMBENEDETTESE-CARPI 5-1

SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Nobile; Cristini (13′ st Biondi), D’Ambrosio, Enrici; Masini, Shaka (8′ De Ciancio), Angiulli (30’st D’Angelo), Trillò (13′ st Liporace); Botta; Nocciolini (30’st Bacio Terracino), Lescano. A disp.: Laborda, Di Pasquale,Fusco, Biondi, Chacon, Serafino, Mehmetaj, Lavilla, D’Agelo, Goicoechea, Bacio Terracino, De Ciancio, Liporace.

Allenatore: Mauro Zironelli

CARPI (3-4-3): Rossini; Sabotic, Gozzi, Ercolani; Marcellusi (14′ st Bayeye), Fofana, Ghion, Lomolino; Mastour, De Cenco, Giovannini (14′ st Feretti). A disp.: Pozzi, Danovaro, Bellini, Ferretti, Bayeye, Offidani, Venturi, Ceijas, Salata Motoc, Cavazza, Marino. 

Allenatore: Luciano Foschi

ARBITRO: Michele Giordano di Novara, Assistenti Masimino e Gualtieri

NOTE: gara giocata a porte chiuse

MARCATORI: 10′ Mastour (C), 34′ Cristini (S), 42′ Lescano (S), 54′ Angiulli (S), 64’ Lescano (S), 88’ Masini

AMMONITI: Trillò (S), Cristini(S), Ghion (C), Gozzi(C)

Mister Zironelli, oggi la sua Samb è tornata alla vittoria

Soddisfatto mister Zironelli al termine della gara: «È stata una bella vittoria. Siamo stati bravi a reagire dopo il loro gol. È stata quella la cosa più importante, far vedere che il colpo subito non ha fatto sentire il peso. Ovviamente loro venivano da una settimana faticosa con una gara infrasettimanale, ma noi siamo stati intelligenti, facendoli correre. Sono contento per tutti. La svolta della gara è avvenuta sulla punizione di Angiulli. Sul 3-1 la gara è andata in discesa. Ho avuto belle risposte da tutti. I ragazzi se la sono meritata per il lavoro che stanno svolgendo».

Deluso il tecnico ospite Foschi, appena arrivato sulla panchina emiliana: «C’è da prendere di buono i primi 35 minuti, in cui avevamo degli equilibri, segnando una rete e sfiorando il raddoppio con la traversa. Poi siamo calati perdendo le distanze. Con una squadra che ha qualità come la Sambenedettese, tutto è diventato più difficile. Nel secondo tempo siamo mancati in tutto. Dobbiamo lavorare tatticamente, cercando di lavorare proprio fisicamente e sulle distanze in campo. Dobbiamo cancellare in fretta questo secondo tempo».