Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, ottima prova della Fermana a Teramo a una settimana dall’esordio con il Mantova

Una vittoria che fa ben sperare in vista dell’inizio del campionato. Mister Antonioli esprime fiducia nella sua squadra, conscio che c’è ancora molto da lavorare

Capitan Comotto impegnato nella gara di Teramo , vinta per 2-1

A soli 7 giorni dall’inizio del campionato, la Fermana espugna il Bonolis di Teramo contro la formazione locale biancorossa impegnata sempre in LegaPro, ma nel girone C, per 2-1. Si tratta solo di un’amichevole e come tutte le amichevoli il risultato è sempre relativo, ma la Fermana ha dimostrato di esserci.
Per la cronaca, al gol del teramano Costa Ferreira, hanno risposto in rimonta Cognigni e Cremona.

Questo il tabellino della gara:

TERAMO-FERMANA 1-2

TERAMO (4-2-3-1): Lewandoski (30’ st Mejri); Cancellotti (15’ st Celentano), Diakite (1’ st Trasciani), Soprano (24’ st Iotti L.), Tentardini (15’ st’ Di Matteo); Arrigoni (1’ st Lasik), Santoro (1’ st Viero); Ilari (1’ st Cappa), Bombagi (24’ st Brigea), Costa Ferreira (1’ st Mungo); Pinzauti (1’ st Cianci)
All. Paci

FERMANA (3-4-1-2): Ginestra; Esposito, Comotto , Scrosta (24’ st Manetta); Clemente, Urbinati (40′ st Staiano), Ruci (1’ st Bigica), Mordini (24’ st Sperotto); Iotti I. (40′ st Cremona) ; Nepi (1’ st Boateng), Cognigni (24’ st Raffini)
All. Antonioli

ARBITRO: Di Cicco di Lanciano
RETI: 5’ Costa Ferreira, 1’ st Cognigni, 42′ st Cremona

Questo il commento post gara di mister Mauro Antonioli: «Un test veramente importante con una squadra di pari categoria con giocatori altrettanto importanti. Abbiamo vissuto quello che sarà il nostro campionato. Abbiamo fatto un primo tempo in cui siamo stati anche in sofferenza, dobbiamo essere sinceri, abbiamo infatti sofferto il loro ritmo e la loro maggiore qualità, nel secondo tempo invece siamo cresciuti pareggiando subito e riuscendo a vincere successivamente la gara. Questo fa ben sperare per la mentalità dei ragazzi, per avere convinzione in quello che si fa. Il test di oggi dimostra che nel corso delle gare ci sono vari momenti e varie fasi. Siamo stati bravi soffrendo e compattandoci nel momento di difficoltà ed altrettanto bravi quando bisognava spingere e macinare gioco, portando a casa una vittoria che fa bene per il morale, anche se c’è ancora tanto da lavorare».

L’attaccante Luigi Liguori, tornato a vestire la maglia gialloblù

Buone notizie intanto arrivano dal mercato. Sono stati annunciati infatti altri due elementi: Luigi Liguori e Ciro Palmieri. Si tratta di un doppio arrivo importante dal Lille. Per Liguori, attaccante classe 1998, si tratta anche di un ritorno in gialloblù, con la formula del prestito. Per lui sono 11 le presenze totali in maglia canarina nella scorsa stagione, di cui due in Coppa Italia (contro Carrarese e Samb) oltre a 9 totali in campionato, con tanto di rete del pareggio nel derby casalingo contro la Sambenedettese.

Queste le prime parole di Liguori: «Torno con grandissima voglia e come sempre per dare il massimo, mettendomi completamente a disposizione della squadra. Il mio obiettivo è dimenticare la sfortuna dello scorso anno, con l’intervento alla spalla che mi ha limitato: penso di avere ormai un conto aperto con la sorte. Di certo sono estremamente felice di riprendere il percorso dello scorso anno a Fermo, sono stato benissimo e il mio grazie va alla società che mi ha ridato fiducia, mostrando di credere moltissimo in me».

Insieme a Liguori un altro prestito importante, quello dell’attaccante Ciro Palmieri: classe 2000 anche Palmieri era passato qualche settimana fa al Lille ma ora lo seguirà Liguori proprio in maglia gialloblù. Anche lui arriva con la formula del prestito a rafforzare il reparto avanzato canarino: «Mi aspetto tanto da questa stagione. È il mio primo anno in serie C e spero di accumulare quell’esperienza che mi possa far crescere per il mio futuro».