Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio: Jesina, in difesa c’è anche Oproiescu

Tesserato il difensore originario di Calarasi in Romania, si attende il via libera federale per averlo a disposizione già per la sfida di domenica 19 gennaio al Carotti alla capolista San Nicolò Notaresco. Indetta la Giornata del Leoncello

Jesina - Vastogirardi

JESI – La Jesina ha deciso di tesserare il difensore classe 1987 Sorin Virgil Oproiescu, che si allenava da inizio settimana col gruppo. In vista della gara casalinga di domenica 19 gennaio con la capolista San Nicolò Notaresco (alle ore 14,30), si attende la conferma federale della possibilità di avere già a disposizione il giocatore.

Originario di Calarasi in Romania, Oproiescu ha giocato fino al 2018 in D con le maglie delle sarde Torres, San Teodoro e Lanusei e prima ancora a Malta, dove ha trascorso tre stagioni nella locale serie A. «Giocatore che ha esperienza ed elemento duttile che può essere schierato sia nelle retrovie sia davanti alla difesa» dice di lui il d.g. leoncello Gianfranco Amici.

Per la sfida alla prima della classe sarà Giornata del Leoncello: abbonamenti non validi e tutti al botteghino per l’acquisto del biglietto.
Il San Nicolò Notaresco degli ex, ovvero il tecnico Roberto Vagnoni e il centrocampista jesino Mattia Frulla, vuole riprendere la marcia dopo l’ultimo scivolone col Campobasso che ha fatto risalire l’inseguitrice Matelica a meno sei. Gli abruzzesi non avranno, per squalifica, il bomber Sansovini e il difensore Pomante. Dirigerà l’incontro William Villa di Rimini, assistenti Francesco Piccichè di Trapani e Nadir Bertozzi di Cesena.