Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio LegaPro, la Samb strappa un ottimo pareggio a Perugia e rialza la testa

Rossoblù in ripresa quando tutto sembrava ormai perso. Il pareggio contro la vice-capolista, giunto in un momento difficilissimo, riporta serenità a tutto l’ambiente e grande autostima

Perugia-Samb, un'azione di Ruben Botta

I rossoblù erano oggi attesi da una gara proibitiva al “Curi” di Perugia, contro la seconda della classe, dopo un periodo nero, che ha visto la formazione di Montero, appena ritornato sulla panchina sambenedettese, perdere 3 gare su 4.

Il rossoblù Matia Lombardo, a segno per la prima volta con la maglia rossoblù

Dopo una gara vibrante e combattuta, la Samb è uscita indenne dalla tana del Perugia, con 1 punto che vale poco per la classifica, ma moltissimo per il morale. Perugia che parte forte, come da copione, cercando di fare la gara. Dopo alcune occasioni poco pericolose per la porta dell’esordiente Fusco, buona la sua prova, i padroni di casa passano in vantaggio al 30’ con Murano, ben servito da Elia. La Samb prova a reagire, trovando subito la rete del pareggio al 33’ con Mattia Lombardo, figlio d’arte di Attilio, alla prima rete stagionale con i rossoblù, grazie ad una magistrale punizione dalla trequarti.
Perugia che prova a forzare la manovra per arrivare ai 3 punti, con l’inserimento di 3 nuovi attaccanti, il marchigiano Melchiorri, Bianchimano e Vano. I grifoni sfiorano la rete del 2-1 in due occasioni, all’80’ con una punizione di Moscati ed un minuto dopo, con una conclusione pericolosissima di De Goicoechea che sfiora letteralmente il palo. La gara termina in parità con la Samb brava a tenere il campo e soprattutto, dopo molto tempo, a finire in parità numerica la gara.

Questo il tabellino della gara del “Curi”:

PERUGIA-SAMBENEDETTESE 1-1

PERUGIA (4-3-1-2) Fulignati; Rosi (31′ Cancellotti), Negro (11′ Monaco), Angella, Favalli; Sounas, Moscati, Di Noia; Falzerano (1′ st Melchiorri); Elia (23′ st Bianchimano), Murano (23′ st Vano) A disp. Minelli, Sgarbi, Monaco, Burrai, Melchiorri, Crialese, Minesso, Vanbaleghem, Bianchimano, Cancellotti, Kouan, Vano All. Fabio Caserta

SAMB (4-4-2) Fusco; Lombardo, Cristini, Di Pasquale, Enrici (11′ st Goicoechea); Fazzi (20′ st Scrugli), Rossi (11′ st De Ciancio), Angiulli, Liporace; Botta, Lescano (20′ st Maxi Lopez). A disp. Laborda, Biondi, Trillò, Chacon, Maxi Lopez, Babic, D’Angelo, Serafino, Scrugli, De Goicoechea, De Ciancio All. Paolo Montero

ARBITRO: Mario Cascone di Nocera Inferiore – Assistenti: Massimo Salvalagio (Legnano) e Riccardo Vitali (Brescia); quarto ufficiale: Gabriele Scatena (Avezzano)

RETI: 30′ Murano, 33′ Lombardo

NOTE: ammoniti: Botta, Di Noia; Giannitti (Ds Pg); Recupero: 1′ pt

L’esordiente Lorenzo Fusco, un ottimo esordio per lui a Perugia

Al termine della gara, queste le parole di mister Paolo Montero: «Penso che il Perugia lotterà sino alla fine per la vittoria del campionato, penso sia la squadra più forte di quelle affrontate. Siamo contenti per il punto. Non si è visto un bel calcio, ma ci portiamo a casa la reazione della squadra. Mi sento molto identificato con la squadra. Io sono molto positivo, altrimenti non sarei qua. Sono consapevole sia io che il DS Improta che possiamo fare di più. Ci siamo già confrontati su questo tema. Ottimo l’esordio di Fusco, un ragazzino con molta personalità. Ha avuto gli attributi, siamo tutti molto contenti per lui. Gli auguro un futuro importante. Oggi possiamo tornare a casa convinti di aver dato tutto. Si esce così da tante situazioni difficili».