Jesina, Manuelli dopo il 2-2: «Rammarico ma buono lo spirito»

Le parole del tecnico dei leoncelli dopo il punto e la prestazione in casa del Vastogirardi, con i biancorossi raggiunti in pieno recupero. Ora nuova trasferta, a Notaresco, contro gli ex Vagnoni e lo jesino Frulla

Vastogirardi- Jesina

AGNONE –  «C’è rammarico. Ma lo spirito di sacrificio della Jesina deve in ogni caso essere quello visto in questa partita». Parole del tecnico dei leoncelli Omar Manuelli, dopo aver visto la sua squadra in vantaggio fino al recupero, e raggiunta al 92’ sul 2-2, in casa del Vastogirardi.

«Il pari magari poteva anche starci ma incassarlo al 92’, con sospetto fuorigioco, dopo essere andati vicini al terzo gol, è un peccato – dice Manuelli- mi è piaciuta molto anche la reazione della squadra dopo aver preso il 2-2. Siamo tornati in avanti a cercare la rete e ci siamo ancora andati vicino: Marini ha messo sotto porta un gran bel pallone sul quale Cruz non è riuscito ad arrivare».

Spiega ancora l’allenatore: «Eravamo stati un poco timorosi nel primo tempo ma siamo andati due volte in vantaggio e all’intervallo abbiamo sistemato alcune cose, disputando una grande ripresa in cui abbiamo rischiato davvero poco. Anzi, con Barchiesi siamo anche andati a sfiorare la possibilità di segnare ancora».

Ora si torna al lavoro in vista di una seconda consecutiva trasferta, sul campo del Notaresco degli ex mister Roberto Vagnoni e lo jesino Mattia Frulla, che ha mosso la propria classifica andando a vincere 1-3 a Campobasso dopo la sconfitta casalinga subita alla prima giornata, per 3-5, proprio dal Vastogirardi.