Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, Jesina al debutto nella nuova Eccellenza: sfida al P.S. Elpidio, ritorno del pubblico e “grana” Carotti

Domenica 12 settembre l'esordio casalingo per i leoncelli di mister Marco Strappini: «I tifosi ci siano vicini». Fra Green pass e prevendita, le indicazioni per i biglietti

Le panchine dello stadio Carotti

JESI – È pronta al via l’avventura della Jesina nel nuovo campionato di calcio di Eccellenza. Domenica prossima 12 settembre alle ore 15,30 al Carotti i leoncelli ricevono il Porto Sant’Elpidio per la gara di debutto nel torneo.

«Credo che a parte le quattro o cinque big, e dico Atletico Ascoli, Fossombrone, Atletico Gallo, Valdichienti e Vigor Senigallia, tutte le altre squadre del torneo per valori più o meno si equivalgano- dice il tecnico leoncello Marco Strappini della sfida stagionale che attende la sua squadra- noi saremo in un gruppone di formazioni sullo stesso livello. A fine corsa, fra chi occuperà l’ultima piazza utile per i playoff e chi invece sarà sulla prima dei playout, grande differenza non ce ne sarà». L’auspicio è che «il pubblico ci sia vicino, perché la Jesina è una realtà che non può essere senza l’appoggio della città e dei suoi tifosi. Il loro calore è un fattore per tutti, per la Jesina lo è ancora di più».

Quanto al ritorno del pubblico allo stadio, ecco le disposizioni. Da oggi, 10 settembre, biglietti per la gara col Porto Sant’Elpidio disponibili in prevendita in segreteria al Carotti: oggi dalle 17 alle 19; domani sabato 11 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; domenica mattina 12 settembre dalle 10 alle 12. Nel pomeriggio del giorno della gara poi, i botteghini saranno aperti alle 14.30.

Previsti capienza ridotta al 50% della capacità dell’impianto, l’assegnazione del posto e biglietto nominativo con indicazione del numero di telefono. All’ingresso verrà misurata la temperatura corporea e sarà indispensabile mostrare il Green Pass (o la vaccinazione o un tampone eseguito entro le 48 ore precedenti).

«Le maggiori registrazioni per l’acquisto dei biglietti e i maggiori controlli obbligatori all’accesso dell’impianto – è il consiglio della società leoncella– potrebbero causare dei rallentamenti agli ingressi e pertanto suggeriamo di acquistare i biglietti in anticipo in prevendita e di recarsi allo stadio con discreto anticipo».

La tribuna dello stadio Carotti

Quanto all’impianto di viale Cavallotti, nell’attesa che gli uffici comunali analizzino il piano di fattibilità presentato dalla Jesiservizi per una assunzione da parte sua della gestione, il Comune ha prorogato di due mesi, fino a fine ottobre, l’incarico provvisorio alla cooperativa che se ne sta occupando da poco più di un anno.

E la Jesina rimarca come sia stato il volontariato a occuparsi di rendere presentabile lo stadio per il ritorno del pubblico, con una nota polemica nei confronti del Comune stesso: «Quando la passione per la Jesina supera l’interesse personale: un doveroso ringraziamento va ad Aldo Scarpini (tifoso e appassionato leoncello, nda) che nel tempo libero e senza che nessuno gliel’abbia chiesto ha ridato vigore sia alle sedute della tribuna centrale che a quelle delle panchine. Sicuramente un esempio importante per chi per anni e anni non si è mai posto il problema della manutenzione straordinaria dello stadio Carotti».

Exit mobile version