Jesina, il cuore non basta

Sotto 0-2 nel primo tempo i leoncelli la riaprono nella ripresa e vanno vicini al 2-2 ma non riescono a evitare il quarto k.o. di fila nel derby col Matelica

L'ingresso in campo delle squadre

JESI – Quarta sconfitta di fila e ultimo posto in classifica per la Jesina che cede al Matelica nel derby del Carotti.

Ai leoncelli non basta il cuore della ripresa quando, a sorpresa, riaprono la partita e sfiorano il pari prima che gli ospiti la chiudano nel recupero. Nel primo tempo sbloccano la partita due perle degli ospiti: al 18′ Valenti insacca a giro sul secondo palo lo 0-1, al 26′ Bordo pesca da 40 metri l’incrocio per lo 0-2.

Matelica padrone della gara ma quando si riparte, dopo 5′, Barchiesi è messo giù da Busi in area Matelica e Cruz Pereira accorcia su calcio di rigore. Sbanda il Matelica, cresce la Jesina che protesta ancora quando va giù in area Ciurlanti, poi Barchiesi calcia alto. Di là la traversa salva Anconetani sulla punizione di Croce (69′), poi Urbietis salva il Matelica dal 2-2 sul tap in sotto porta di Errico (75′). Nel finale l’1-3 di Moretti al 94′.

Jesina- Matelica 1-3
Jesina (4-5-1): Anconetani; Di Gennaro, De Lucia, Maggioli, Moricoli (41’ st Garbuglia); Barchiesi (14’ st Sapucci), Nacciarriti, Errico (31’ st Paialunga), Ballardini, Ciurlanti (18’ st De Rose); Cruz Pereira. All. Cuicchi
A disp. Santarelli, Lucarini, Bernacchini, Telloni, Mosca.
Matelica (4-3-3): Urbietis; Visconti, De Santis (3’ st Demoleon), Busi, Di Renzo; Massetti (19’ st Barbarossa), Bordo (14’ st Croce), Severini;  Valenti, Tomassini (29’ st Moretti), Leonetti. All. Colavitto
A disp. Minerva, De Luca, Di Renzo, Barbetta, Peroni
Arbitro: Schiavon di Treviso
Reti: 18’ Valenti, 26’  Bordo, 7’ st Cruz Pereira (rig.), 49’ st Moretti
Note: ammoniti Massetti, Cruz Pereira, Ciurlanti, Severini, Valenti, Urbietis; corner 6-4; spettatori 700 circa