Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Jesina, scatta l’affiliazione all’Empoli

La collaborazione riguarderà formazione dei tecnici e sviluppo del settore giovanile, «Un accordo che ho voluto fortemente, perché ritengo il vivaio strategico» dice il presidente Mosconi. La prima squadra prepara il derby col Matelica

Jesina-Vastese, l'ingresso in campo delle squadre
I baby della Jesina accompagnano in campo le squadre in un recente impegno interno dei leoncelli

JESI – In attesa di novità positive sul fronte prima squadra, fra mercato e un difficile derby con la capolista Matelica (domenica 2 dicembre alle 14,30 al Carotti) in cui cercare il riscatto dopo due stop e la caduta al penultimo posto in classifica, la Jesina Calcio lavora sul vivaio e annuncia il via alla collaborazione con l’Empoli F.C, per la formazione dei propri tecnici e lo sviluppo del settore giovanile. Un accordo di affiliazione e collaborazione con la società toscana, militante in serie A, annunciato con soddisfazione dal sodalizio leoncello e dal presidente Gianfilippo Mosconi: «Un accordo che ho voluto fortemente, perché ritengo il settore giovanile strategico per il futuro della Jesina. Migliorare la qualità del lavoro attraverso il confronto ed il supporto di ulteriori professionalità non può che far bene a tutti, in particolare ai nostri ragazzi».

Il presidente della Jesina Gianfilippo Mosconi
Il presidente della Jesina Gianfilippo Mosconi

Le attività, fa sapere la Jesina, si concretizzeranno attraverso le visite periodiche agli impianti del settore giovanile leoncello da parte del responsabile del progetto Empoli Academy Davide Caliaro e del supervisore tecnico Diego Rognini. A loro volta gli allenatori della Jesina si recheranno ad Empoli a visionare il lavoro svolto dal vivaio toscano. «Una formazione sul campo e in aula- dice il club di viale Cavallotti- con l’obiettivo di condividere una metodologia di lavoro e migliorare le competenze dei tecnici per preparare al meglio i ragazzi».

Si partirà da lunedì e martedì prossimi, con la programmazione di sei distinte sedute di allenamento che coinvolgeranno oltre 150 ragazzi di età compresa tra i 9 e i 14 anni. Ci sarà anche l’occasione di un incontro con tutti i 30 allenatori del settore giovanile della Jesina. Sarà presente a Jesi anche il responsabile dell’attività di base dell’Empoli Alessio Spataro.

Dice il responsabile del settore giovanile della Jesina, Renato Bargnesi: «Per molti anni ho avuto modo di confrontarmi con i settori giovanili di realtà calcistiche importanti ed avevo sempre auspicato che si instaurasse una collaborazione con una di queste. Oggi finalmente questo risultato è stato raggiunto e si inserisce in un percorso di grande attenzione che la società sta avendo verso il settore giovanile, non solo mantenendo tutti gli impegni presi, ma lavorando per migliorare l’organizzazione, a partire dalla volontà di realizzare due nuovi campi in erba sintetica in via Asiago che sono per noi assolutamente fondamentali».

Inoltre la società comunica: «Proprio con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il settore giovanile, la Jesina ha deciso di inserire come osservatore l’ex calciatore Andrea Cuicchi che va così ad aggiungersi dunque all’attuale gruppo dirigente».