Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio, si fermano definitivamente quasi tutte le categorie giovanili

Il presidente del Settore Giovanile e Scolastico della Figc Vito Tisci ha commentato la decisione ufficializzata nel comunicato di giovedì pomeriggio. Alcune categorie restano escluse dal provvedimento

Vito Tisci
Vito Tisci, Federazione Italiana Gioco Calcio

ANCONA- Stop anticipato e definitivo per le categorie giovanili. Solo poche non sono state coinvolte dal provvedimento emanata in via ufficiale dalla Federazione Italiana Gioco Calcio nel tardo pomeriggio di ieri (giovedì 16 aprile). Attraverso un comunicato il presidente federale Gabriele Gravina ha disposto:

«[…] Non si svolgeranno pertanto le restanti gare dei Campionati Giovanili Nazionali, Under 18 Serie A e B, Under 17 Serie A e B, Under 17 Serie C, Under 16 Serie A e B, Under 16 Serie C, Under 15 Serie A e B e Under 15 Serie C; le fasi interregionali e finali dei Tornei Under 14 Pro e Under 13 Pro e dei Campionati Giovanili Nazionali Femminili Under 17 e Under 15; la fase eliminatoria e finale Nazionale dei Campionati Under 17 e Under 15 Dilettanti e Puro Settore e dei dei Campionati di Calcio a 5 Under 17 e Under 15 Dilettanti e Puro Settore». Restano escluse dal provvedimento la Berretti, Primavera 1 e Primavera 2 per il calcio, l’Under 21 e l’Under 19 per il Futsal.

Vito Tisci, presidente del Settore Giovanile e Scolastico della Figc, ha commentato la decisione: «È senza dubbio una scelta dolorosa e mi dispiace soprattutto per quei calciatori che, dopo mesi di allenamenti e sacrifici, non potranno concludere la stagione partecipando alle fasi finali dei rispettivi campionati, ma in questo momento abbiamo la responsabilità di tutelare la salute di tutti i nostri tesserati, degli staff dei club e della classe arbitrale che prende parte alle nostre competizioni, nonché, considerato il periodo di incertezza, di permettere alle società di poter programmare con i dovuti tempi la prossima stagione».