Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Fermana, pari e rammarico nel derby con il Fano al “Mancini”

Gialloblù che tornano da fano con un buon punto, anche se rimane il rammarico per gli uomini di Cornacchini di essere stati riacciuffati dopo essere passati in vantaggio

Fano-Fermana, le due squadra al centro del campo prima dell'inizio della gara

FANO- Era un derby molto atteso quello tra Fermana e Fano, soprattutto dai due allenatori delle formazioni. Il fanese Destro infatti, per tanti anni alla guida dei canarini, è stato l’artefice della promozione in LegaPro, ed è ora alla ricerca di una nuova salvezza in riva all’Adriatico, l’allenatore ospite Cornacchini invece, fanese doc, è stato anche ex granata, sia da giocatore che da allenatore.

Ne è scaturita una bella gara, vibrante, che ha visto alla fine le due squadre dividersi la posta in palio, anche se la Fermana, ai punti avrebbe meritato qualcosa in più. I gialloblù sono infatti partiti forte, andando subito vicini alla rete con Mordini, che ha centrato il palo su punizione e con Cognigni che ha realizzato anche una rete, ma la terna arbitrale ha annullato la segnatura, regolare. Al 34’ il Fano è rimasto in 10 uomini per l’espulsione da ultimo uomo di Brero, che fa fermato il canarino Cais, lanciato in porta. Nella ripresa, la Fermana ha sbloccato subito la gara, grazie a D’Anna che ha pescato Neglia. L’ex barese ha saltato l’uomo ed insaccato, portando avanti i suoi al 46’. La Fermana ha cercato poi di approfittare dell’uomo in più e degli spazi lasciati dai granata, che si sono scoperti alla ricerca del pareggio, rendendosi ancora pericolosa con Neglia e Sperotto. Proprio nel finale invece, al 79’, il Fano è arrivato ad un insperato pareggio con Scimia che, ben servito dal compagno di squadra Cagnelutti, ha stabilito la parità definitiva.

L’attaccante gialloblù Neglia, giunto al 9° gol stagionale

Questo il tabellino della gara del “Mancini”:

FANO-FERMANA 1-1

FANO (3-5-2): Viscovo; Cargnelutti, Brero, Bruno; Rodio, Marino (1’ st Carpani), Amadio (29’ st Scimia), Gentile, Paolini; Barbuti (29’ st Montero), Nepi (1’ st Ferrara, 12’ st Flores). All. Destro

FERMANA (4-4-2): Ginestra; Bonetto (1’ st Sperotto), Manetta, Scrosta, Mordini; Rossoni, Urbinati, Graziano, Neglia; Cognigni (28’ Cais), D’Anna (33’ st Grossi).All. Cornacchini.

ARBITRO: Fontani di Siena

RETI: 1’ st Neglia (Fe), Scimia (Fa).

NOTE: ammoniti Bruno, Bonetto. Espulso al 24’ Brero per fallo da ultimo uomo. Recupero 5 + 4

Deluso mister Cornacchini al termine della gara: «Purtroppo il calcio è fatto così, di episodi. Se non riesci a chiudere la partita devi stare sul pezzo sino alla fine. C’è rammarico per aver perso Cognigni nel primo tempo, un giocatore fondamentale per noi. Dispiace, perché meritavamo assolutamente la vittoria. La partita è stata comunque fatta nella maniera giusta. Andiamo avanti, alziamo la testa e ripartiamo».    

Un momento della gara al “Mancini”

Molto soddisfatto il bomber Neglia, al suo 9° centro stagionale: «C’è rammarico per questi 2 punti persi. Abbiamo fatto una partita maschia, subendo il gol nella loro unica occasione da rete, se possiamo chiamarla così. Veniamo da una settimana positiva, va bene così, siamo in linea con il nostro percorso. Pensiamo ora alla prossima, pensando solo a noi stessi, al nostro cammino, senza guardare le altre e senza distrarci da altre situazioni».