Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio femminile, l’entusiasmo dell’Ancona Respect oltre la sconfitta

Nella prima giornata di Coppa la squadra biancorossa della storica società anconetana subisce una pesante debacle ma non si scoraggia nonostante il risultato a favore della quotatissima Vis Pesaro

PESARO- È stata comunque una domenica da ricordare per l’Ancona Respect, al suo battesimo ufficiale nella prima giornata di Coppa d’Eccellenza femminile. Nonostante il risultato in favore della quotatissima Vis Pesaro (14-0 il finale), per le anconetane si è trattato di un appuntamento storico, cercato e voluto per tutta l’estate e avvenuto davanti ad una cornice di pubblico incredibile.

Al “Benelli” di Pesaro, infatti, le doriche sono state seguite da un gran numero di sostenitori (circa 150 persone) che non hanno mai smesso di cantare ed incitare da prima dell’inizio della gara fino al fischio finale, applaudendo comunque le proprie beniamine. Bella la storia della presidentessa Silvana Pazzagli che a 44 anni, complice l’assenza del portiere Engy, ha difeso i pali biancorossi dopo soli due allenamenti.

Questo il commento di Alessio Abram, anche lui al seguito della squadra: «Non sottovalutiamo sicuramente il punto di vista sportivo ma lo accettiamo come punto di partenza. Sappiamo dove possiamo e vogliamo arrivare, la cosa importante è far tutto questo con il sorriso sulle labbra senza perdere mai la voglia di divertirsi».