Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Calcio dilettanti, la Promozione prova a ripartire regolarmente

Dopo l'incontro con il numero uno del calcio regionale Paolo Cellini è emersa la volontà di partire il 24-25 ottobre. In agenda un vertice con la Regione Marche sul tema quarantene

Paolo Cellini
Paolo Cellini, presidente Figc Marche

ANCONA- La Promozione vuole provarci. Dopo la riunione di venerdì pomeriggio tra Figc Marche e società di categoria, svolta nel palazzo federale di Via Schiavoni ad Ancona, è emersa la posizione dei club che sarebbero quasi tutti compatti nel ripartire nel weekend prestabilito del 24-25 ottobre. Naturalmente non mancano le preoccupazioni, legate perlopiù al discorso del Covid (in arrivo c’è un nuovo Dpcm stringente da parte del premier Giuseppe Conte) e alla quarantena per tutto il gruppo squadra in presenza di un positivo. E proprio in questo senso qualche modifica potrebbe arrivare già in questa settimana.

E’ atteso, infatti, per giovedì un incontro tra Regione Marche (rappresentata dal presidente Francesco Acquaroli e dall’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini), Figc Marche, Coni regionale (con il presidente Fabio Luna) e l’Asur Marche. All’ordine del giorno un’indicazione univoca da parte dell’autorità sanitaria onde evitare le varie interpretazioni delle Asur territoriali. Intanto, da Palazzo Raffaello Acquaroli e Saltamartini hanno già fatto sapere di aver richiesto un parere tecnico al Gores proprio a riguardo.

Stamattina si è svolta la riunione, invece, tra Figc e club di Seconda Categoria (in videoconferenza) e lunedì alle 15.30 (sempre in videoconferenza) si svolgerà quella con le società di Prima categoria. Al termine degli incontri si riunirà il consiglio direttivo per federale per decidere sulle partenze dei campionati in questione fissate, anche queste, per il 24-25 ottobre.