Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Castelfidardo, vietato sbagliare contro l’Agnonese

Contro il fanalino di coda del girone i biancoverdi devono reagire dopo il 5-1 di Avezzano e un solo punto conquistato nelle prime tre partite. Assenti Enow e Severini per infortunio. A rischio anche Calabrese. Fischio d’inizio alle ore 15 allo stadio Mancini

CASTELFIDARDO – E ora vietato sbagliare. Dopo il 5-1 di Avezzano e un solo punto conquistato nelle prime tre partite, il Castelfidardo deve subito reagire e dimostrare di non valere l’attuale posizione di classifica.

Per questo la partita di domani, in casa contro l’Olimpia Agnonese, è un bivio importante per il campionato dei biancoverdi, anche se siamo solo alla quarta giornata. Ma una vittoria potrebbe già rappresentare un punto di svolta per la squadra di mister Pazzaglia.

Allo stadio Mancini arriverà un avversario da sempre ostico e affamato di punti, fermo a quota zero dopo tre sconfitte consecutive. Sarà dunque uno scontro diretto per togliersi dalle sabbie mobili del fondo classifica. Un pareggio potrebbe star stretto a entrambe, certamente al Castelfidardo che torna a giocare davanti al proprio pubblico dopo due trasferte consecutive.

Il tecnico del Castelfidardo Simone Pazzaglia

Attenzione però, vietato pensare all’Agnonese come una vittima predestinata. Sono tante le insidie di questo match, a cominciare dall’avversario, una società che quest’anno ha raggiunto il suo dodicesimo campionato consecutivo in serie D, affidata in panchina all’esperto Antonio Mecomonaco, ex tecnico di Civitanovese, Recantese e Matelica, e che punta ad una salvezza da conquistare senza i patemi d’animo della scorsa stagione. Ma i problemi per il Castelfidardo arrivano soprattutto dal fronte interno, con un’infermeria piena che toglierà almeno tre titolari dall’undici iniziale di mister Pazzaglia. Saranno ancora assenti infatti gli infortunati Enow e Severini, mentre è a rischio Calabrese, uscito malconcio dalla partita di Avezzano e con una caviglia dolorante. L’unico sulla via del recupero è Pigini, che partirà comunque dalla panchina e potrebbe giocare uno spezzone importante di partita. Rientrerà invece dalla squalifica il difensore Pierantozzi.

I PRECEDENTI tra le due squadre parlano di duelli sempre molto equilibrati, con i biancoverdi in leggero vantaggio negli scontri diretti: 3 sconfitte, 2 pareggi e 4 vittorie per il Castelfidardo, l’ultima delle quali ottenuta la scorsa stagione per 1-0 allo stadio Civitelle di Agnone, mentre nel match di andata al Mancini finì 0-0.
Arbitrerà l’incontro il sig. Bertuzzi di Piacenza. Fischio d’inizio alle ore 15.