Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Il Castelfidardo si gioca tutto: domani obbligato a vincere contro il Giulianova

Mister Vagnoni potrà contare sui nuovi acquisti De Vita e Granado. Rientrano D'Ercole e Petrarulo. Fuori Radi e Bracciatelli. Biancoverdi a caccia dei 3 punti per sperare nella salvezza.

CASTELFIDARDO – Fidardensi “costretti” a vincere domani in casa contro il Giulianova per sperare ancora nella salvezza dopo 6 sconfitte consecutive. Mister Vagnoni potrà contare sul rientro di D’Ercole che ha scontato il turno di squalifica e di Petrarulo, convocato anche se non ancora al meglio della condizione, mentre saranno assenti Radi per squalifica e Bracciatelli ancora infortunato.
Subito convocati, con chances di giocare magari entrando a partita in corso, i due nuovi acquisti perfezionati in settimana dal Castelfidardo.

L’attaccante italo-brasiliano Leonardo Semiao Granado

Si tratta del giovane terzino sinistro classe ‘99 Federico De Vita, in prestito dalla Virtus Francavilla ma proveniente dal Sasso Marconi, che annovera anche convocazioni nella Rappresentativa Nazionale under 18 della Lega Nazionale Dilettanti, e dell’attaccante italo-brasiliano Leonardo Semiao Granado, punta centrale di 187 centimetri di altezza, classe 1994, con diverse esperienze nei campionati di Brasile, Bolivia, Paraguay e Albania, dove ha partecipato alle qualificazioni di Europa League, la scorsa stagione protagonista anche di una breve esperienza in Italia con la maglia del Messina. E il mercato del Castelfidardo potrebbe non finire qui.
Ma intanto c’è da tornare alla vittoria contro il Giulianova, una neopromossa con una tradizione importante alle spalle. Un avversario ostico, poco spettacolare ma molto concreto, che si trova a metà classifica con 24 punti (e una gara ancora da recuperare), quasi la metà dei quali conquistati in trasferta con 3 vittorie e 2 pareggi ottenuti.
Arbitra il sig. Mattia Ubaldi della sezione di Roma. Fischio d’inizio alle ore 14.30.