Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Ascoli, missione compiuta: i bianconeri battono la Ternana e giocheranno in casa il primo turno dei playoff

Con questi tre punti, il Picchio di mister Sottil chiude la 'regular season' al sesto posto, scavalcando proprio i campani

L'esultanza dei bianconeri (foto Ascoli Calcio)

ASCOLI – Missione compiuta. L’Ascoli, nell’ultima giornata del campionato di serie B, batte la Ternana al Del Duca, per 4-1, e chiude la ‘regular season’ con un’altra vittoria. I bianconeri scavalcano il Benevento, sconfitto in casa dalla Spal, e conquistano il sesto posto finale, che permetterà al Picchio di giocare in casa il primo turno dei playoff. L’Ascoli, quindi, giocherà venerdì sera alle 20.30, tra le mura amiche, contro lo stesso Benevento.

La partita

Il mister ascolano Andrea Sottil conferma il 4-3-1-2 con Leali tra i pali e la difesa composta da Baschirotto, Bellusci, Quaranta e D’Orazio. In cabina di regia Buchel coadiuvato da Collocolo e Saric con Maistro sulla trequarti a supporto di Tsadjout e Dionisi. Partono dalla panchina i diffidati Falasco, Botteghin, Bidaoui ed Iliev, con il tecnico bianconero che non vuole rischiarli affatto, in vista dei playoff. Nel primo tempo, la prima occasione è per gli ospiti, con il colpo di testa di Pettinari, dopo appena due giri di lancette, che termina di poco a lato. Al 6’ l’Ascoli la sblocca: Dionisi si incunea in area e serve Tsadjout, che da due passi non può sbagliare. Al 10’ replica la Ternana, con il tiro ravvicinato di Palumbo che si stampa sulla traversa. Al 13’ a colpire la traversa è anche Baschirotto, di testa, su una punizione di Buchel. Al 19’ il Picchio raddoppia: Collocolo serve Tsadjout, che davanti al portiere si regala la doppietta personale. L’Ascoli continua a spingere. Al 35’ conclusione rasoterra di Saric dal limite, para con sicurezza Iannarilli. Al 37’ Capuano tocca Collocolo in area: l’arbitro prima assegna il rigore, poi consulta il Var e cambia idea. Al 42’ seconda traversa per Baschirotto, sempre di testa, su calcio piazzato di Maistro. Nella ripresa, per la Ternana entra il bomber Partipilo, che dopo appena un minuto riapre i conti. Ma ci pensa ancora Tsadjout a chiuderli di nuovo con la sua tripletta, al quarto d’ora, su assist di Dionisi. Passano altri tre minuti e, dopo un’azione spettacolare di un super Tsadjout, Defendi devia la palla nella propria porta per il più classico degli autogol, regalando il 4-1 all’Ascoli. La Ternana risponde al 33’, con Pettinari che centra in pieno il palo da buona posizione. I due allenatori, visto il punteggio, ne approfittano per fare dei cambi e per l’Ascoli va evidenziato il debutto del centrocampista statunitense Fontana. Non accade più nulla, con i bianconeri che chiudono il campionato nel migliore dei modi.

I verdetti del campionato

Per quanto riguarda gli altri verdetti, Lecce e Cremonese hanno conquistato la promozione diretta in serie A. Ai playoff, invece, vanno Monza, Pisa, Brescia, Ascoli, Benevento e Perugia. Beffato il Frosinone. Oltre a Pordenone e Crotone, poi, retrocede in serie C l’Alessandria, mentre Vicenza e Cosenza si giocheranno la salvezza nei playout. Questi, detto del 4-1 dell’Ascoli contro la Ternana, gli altri risultati dell’ultima giornata di serie B: Lecce-Pordenone 1-0, Cosenza-Cittadella 1-0, Perugia-Monza 1-0, Alessandria-Vicenza 0-1, Benevento-Spal 1-2, Brescia-Reggina 3-0, Como-Cremonese 1-2, Frosinone-Pisa 1-2. Questa, infine, la classifica finale del torneo cadetto: Lecce 71; Cremonese 69; Monza, Pisa 67; Brescia 66; Ascoli 65; Benevento 63; Perugia, Frosinone 58; Ternana 54; Cittadella 52; Parma 49; Como 47; Reggina 46; Spal 42; Cosenza 35; Vicenza, Alessandria 34; Crotone 26; Pordenone 18.