Arcevia e Castelleonese pari, Monserra fermato a Castelferretti

La formazione del tecnico Rossini coglie un punto in trasferta a Falconara, quella di Lattanzi va avanti due volte, entrambe rimontate dal San Biagio. Stop per il team di Moretti contro la Castelfrettese, con i locali che passano di misura nella ripresa

Giorgio Rossini, allenatore Avis Arcevia
Giorgio Rossini, allenatore Avis Arcevia

SENIGALLIA – Punto prezioso quello colto dall’Avis Arcevia sul campo del Falconara. La formazione di Giorgio Rossini impatta 0-0 al Roccheggiani, muovendo la classifica dopo un periodo nero. Nel finale di gara il sodalizio arceviese tenta il colpo grosso, se non fosse che il portiere falconarese Caruso miracoleggia su Davide Bucci. Rammarico, ma anche la consapevolezza di ripartire da qui per proseguire la caccia alla salvezza. Prossima tappa sabato alle 15 contro l’armata Vigor Castelfidardo.

Pari anche per la Castelleonese, due volte avanti nel punteggio e due volte rimontata dal San Biagio. La squadra di Lattanzi chiude il match sul 2-2 e non riesce a trovare una vittoria che manca da più di un mese. I quattro punti di vantaggio sulla zona calda sono un tesoretto sul quale costruire la tranquillità stagionale, ma è necessario ritrovare quanto prima il successo. Ricci e compagni ci proveranno nel prossimo weekend in terra jesina contro il Borgo Minonna.

Lo stop di giornata, per la terza senigalliese di Prima Categoria/B, è quello messo a referto dal Monserra, caduto 1-0 a Castelferretti. La formazione di Moretti, con questo risultato, scivola a -7 dalla vetta e vede accorciare le inseguitrici in lizza per un posto al sole. Già da sabato serve un repentino scossone contro il fanalino di coda Borghetto per risollevarsi e trovare punti preziosi per il rush playoff.