Centro Pagina - cronaca e attualità

Sport

Anconitana, la sconfitta di Castelfidardo costa il primato in classifica

Battuta d'arresto allo stadio Mancini per i dorici che scivolano in seconda posizione e dovranno inseguire. Dalla sala stampa i contributi di Lauro, David, Marino, Fiore e Liccardi

Micucci Zeeti
Micucci e Zeetti nel corso dell'ultimo Castelfidardo - Anconitana

CASTELFIDARDO- Se lo aggiudica il Castelfidardo lo scontro diretto del pomeriggio di Eccellenza Marchigiana. A farne le spese l’Anconitana di Umberto Marino che, sconfitta 1-0, si vede sorpassata proprio dai fidardensi e da capolista passa al secondo posto con due punti di distacco.

Merito di una rete nella ripresa del giovane Braconi bravo, con un pregevole colpo di tacco, a mettere fuori gioco Battistini e sbloccare la gara. Per il resto poche occasioni, solo una gran parata di David su una punizione di Giambuzzi nel finale, e tanta intensità a centrocampo. Buona la prova delle due difese, entrambe al cospetto di attaccanti forti per la categoria come Liccardi e Ambrosini da una parte e Galli-Shiba dall’altra. Alla fine la spuntano gli uomini di Maurizio Lauro, dinanzi ad uno stadio Mancini pieno in ogni ordine di posto con clima di grande amicizia tra le due tifoserie, che adesso dovranno provare a mantenere il primo posto. Per i dorici una battuta d’arresto importante che, tuttavia, non pregiudica in alcun modo la corsa al primo posto e alla serie D. Queste le parole in sala stampa dei protagonisti.

Maurizio Lauro (allenatore Castelfidardo): «I ragazzi hanno interpretato la gara come dovevano fare. L’Anconitana resta la favorita, noi siamo lassù e ci proveremo come ci avremmo provato in ogni caso. Queste partite sono così, noi siamo bravi sulle palle inattive ma anche loro ci hanno messo in difficoltà su quella punizione nel finale di Giambuzzi su cui è stato bravo David».

Simone David (portiere Castelfidardo): «È stata una parata importante soprattutto per il risultato. Vincere così, davanti a questo pubblico, infonde tanto morale. Nelle prossime gare dovremo essere bravi a continuare su questa strada. Mancano ancora otto partite, dobbiamo fare il massimo perchè le squadre ci conoscono e ci aspettano».

Umberto Marino (allenatore Anconitana): «Dispiace perdere su un episodio. Le palle inattive le soffriamo, ormai è un problema nostro. Alla squadra non posso rimproverare nulla come impegno e le nostre occasioni le abbiamo create. Come si riconquista la vetta? Dobbiamo vincere, ma lo sapevamo già. Il Castelfidardo ha fatto pochissimo e ha preso i tre punti».

Nicola Fiore (centrocampista Anconitana): «Non c’è stato un problema di pressione, la squadra è scesa in campo con la giusta mentalità. Siamo delusi per il risultato, meno per la prestazione. Ora dobbiamo metterci alle spalle la sconfitta».

Vincenzo Liccardi (attaccante Anconitana): «Abbiamo perso su un episodio. Non siamo preoccupati, abbiamo già fatto una grande rimonta e siamo un grande gruppo. Conta chi sta davanti alla fine».